onorato armatori

18enne ai domiciliari “tradito” da Facebook

17 marzo 2015
67 Views

tempFileForShare_2015-03-17-11-27-52 (1)

 

Alessandro E., studente 18enne di un istituto superiore di Portici messo agli arresti domiciliari due settimane fa perché sorpreso con 250 grammi di cocaina purissima sotto il sellino dello scooter (in pratica, una volta tagliata e venduta al dettaglio, 15mila euro di coca), è finito in carcere perché i carabinieri della Tenenza di Ercolano hanno scoperto che contrariamente alle prescrizioni imposte dalla condizione di detenuto agli arresti domiciliari continuava a comunicare con l’esterno usando facebook.

Nel merito del particolare tipo di comunicazione si è già pronunciata la Sezione Penale della Suprema Corte di Cassazione (sentenza 37151/2010*).
Dopo l’arresto per la grave violazione penale legata alla detenzione a fini di spaccio del cospicuo quantitativo di cocaina, i carabinieri hanno continuato a vigilare sul ragazzo scoprendo decine e decine di comunicazioni con l’esterno attraverso il social network.
Messaggi di ogni sorta dal “ci manchi” ricevuto al “tornerò presto tra voi” spedito, fino ad arrivare a cose più specifiche e personali.
Ai carabinieri di Ercolano non è sfuggito il continuo ‘messaggiare’, tempestivamente comunicato all’autorità giudiziaria competente che, rilevando la violazione alle prescizioni, ha disposto l’aggravamento della misura disponendone il trasferimento in carcere.

 

You may be interested

Protezione civile: allerta meteo dalle 12 alle 24 di domani
shares281 views
shares281 views

Protezione civile: allerta meteo dalle 12 alle 24 di domani

Di Redazione - Ott 21, 2017

La Protezione civile della Regione Campania ha diramato oggi un comunicato di allerta meteo per piogge e temporali valevole dalle…

Recuperavano e mischiavano rifiuti pericolosi, carabinieri forestali denunciano titolare ditta
shares124 views
shares124 views

Recuperavano e mischiavano rifiuti pericolosi, carabinieri forestali denunciano titolare ditta

Di Redazione - Ott 21, 2017

Volla: carabinieri forestali controllano ditta e scoprono attività abusiva di recupero e miscelazione di rifiuti pericolosi. Nel corso di controlli…

Nola: ritrovati la “Bernadette” e i vasi per i fiori rubati dal sagrato di una chiesa
shares86 views
shares86 views

Nola: ritrovati la “Bernadette” e i vasi per i fiori rubati dal sagrato di una chiesa

Carla Guarnieri - Ott 21, 2017

Nola: carabinieri trovano la “bernadette” e i vasi per i fiori sdradicati di notte dal sagrato della chiesa. Erano esposti…

Leave a Comment

Your email address will not be published.