onorato armatori

Abbattimenti: il sindaco Borriello chiede un incontro con il governatore De Luca

17 giugno 2015
93 Views

tdg2La questione abbattimenti sarà la prima tematica che il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, porterà all’attenzione del neoeletto governatore della Campania Vincenzo De Luca. Borriello ha accolto con interesse le dichiarazioni del presidente De Luca, secondo cui non è pensabile procedere alla demolizione di ottantamila costruzioni abusive. “Sulla scorta di quanto dichiarato – fa presente Borriello – chiedo un immediato incontro al governatore, con l’obiettivo di ragionare e provare a trovare una soluzione a un dramma che interessa migliaia di famiglia della sola Torre del Greco e decine di migliaia nell’intera area vesuviana”.

 “Le dimensioni del fenomeno – spiega – obbligano le classi dirigenti di questa regione a una sfida che esca da una discussione, spesso ideologica, fondata sul concetto di legale/illegale. Non si tratta di premiare l’illegalità, si tratta di affrontare, con ragionevolezza e buon senso, il problema del destino di ampi pezzi di città sorte in maniera non pianificata: non i condoni, che capiamo essere una strada che non ha dato i frutti sperati nel corso degli ultimi trent’anni, ma la pianificazione urbanistica come unico strumento e unica ragionevole cornice dove il problema degli abusi non condonabili può essere affrontato e risolto”.

“È evidente – prosegue il primo cittadino – che nessuna ‘agenda urbana’ può omettere di occuparsi  del tema del recupero delle aree abusive. Si illude chi pensa di poter continuare all’interno di vecchie logiche che hanno portato alla situazione attuale. Il futuro delle città si gioca sulla qualità e sul recupero della cultura della pianificazione. Con questo spirito, la Regione deve giungere a una rapida e snella riforma della legge regionale 16/04 che, in accordo con lo Stato per evitare i frequenti problemi di costituzionalità delle norme regionali, dia la possibilità, in alcuni e circostanziati casi, di pianificare e legittimare (anche attraverso il meccanismo della sanatoria giurisprudenziale) queste aree abusive, dotandole dei necessari servizi: questo potrà accadere a determinate condizioni e impegnando i comuni a non consumare più suolo e solo a condizione di  riformare gli strumenti urbanistici che, solo per restare ai comuni dell’area metropolitana di Napoli, hanno un’età media di oltre venti anni”.

“Anche la cultura urbanistica – sono le ultime considerazioni del sindaco Ciro Borriello – attraverso i suoi esponenti, deve fare la sua parte. Troppo spesso la ‘città abusiva’ è stata lasciata ai margini della ricerca universitaria e scientifica. Occorre uno sforzo collettivo con la consapevolezza che le decisioni che è necessario prendere incideranno in maniera determinante sulle comunità che aspettano, al di là delle responsabilità che vanno giustamente perseguite, una risposta per vivere con maggiore serenità”.

 

You may be interested

La pasticceria De Vivo di Pompei è Ambasciatrice del Panettone 2017
shares98 views
shares98 views

La pasticceria De Vivo di Pompei è Ambasciatrice del Panettone 2017

Di Redazione - Nov 20, 2017

La pasticceria De Vivo di Pompei è diventata “Ambasciatrice del Panettone Italiano 2017”. La proclamazione è avvenuta ieri, domenica 19…

“I destini incrociati” al Magma Teatro Club di Torre del Greco
shares30 views
shares30 views

“I destini incrociati” al Magma Teatro Club di Torre del Greco

Francesco Di Somma - Nov 20, 2017

La stagione teatrale "DICHIARAZIONE LIBERATORIA" al MAGMA TEATRO CLUB di Torre del Greco continua il 24, 25 e 26 novembre…

28esima Giornata Universale dell’Infanza: da San Giorgio a Giugliano per celebrare i diritti dei bambini
shares59 views
shares59 views

28esima Giornata Universale dell’Infanza: da San Giorgio a Giugliano per celebrare i diritti dei bambini

Di Redazione - Nov 20, 2017

Oltre 4500 ragazzi intorno alla Fiaccola della Pace che ha dato il via alla Giornata Universale dei Diritti dell'Infanzia che…

Leave a Comment

Your email address will not be published.