Header Ad

Boscoreale: da oggi è possibile chiedere all’Inps il “Bonus bebè”

11 maggio 2015
89 Views

comune_boscorealeDa oggi è possibile chiedere all’Inps il “Bonus bebè”, l’assegno per ogni figlio nato o adottato, tra l’1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017.
La misura consiste in un bonus di 80 euro mensili per tre anni per chi ha un reddito Isee fino a 25.000,00 euro annui. Per nuclei familiari in possesso di un Isee fino a 7.000,00 euro annui, l’importo è doppio. La richiesta può essere fatta online tramite il sito internet dell’Inps o tramite i patronati. Le domande vanno presentate entro novanta giorni dalla nascita del figlio o dall’ingresso in famiglia del figlio adottivo.
In via transitoria, per le nascite o adozioni avvenute tra l’1 gennaio e il 27 aprile 2015, il termine di novanta giorni per la presentazione della domanda decorre dal 27 aprile. Per questi casi, quindi, la scadenza è fissata al 27 luglio e l’assegno comprenderà anche gli arretrati dal giorno della nascita.
E’ importante ricordarsi del termine dei novanta giorni per non perdere i benefici di questa misura contenuta nella legge finanziaria.
L’Amministrazione comunale, intanto, ricorda che in queste settimane vi sono alcune scadenze concernenti iniziative di sostegno alle fasce più deboli della città: il 15 maggio scade il termine per la presentazione domanda di accesso al bonus fino a 200,00 euro, riservato agli utenti indigenti morosi del servizio idrico erogato dalla Gori,
residenti a Boscoreale al 31 dicembre 2014, con nucleo familiare che, con riferimento al reddito anno 2014, abbia un Isee di valore inferiore o uguale a millecinquecento euro; il 21 maggio scade il termine per domanda lavori sociali riservato ai lavoratori che hanno usufruito fino al 2014 di cassa integrazione straordinaria; il 30 maggio, invece, scade il termine per la presentazione delle domande per l’accesso all’erogazione delle agevolazioni tariffarie a carattere sociale, rivolto ai nuclei familiari con reddito basso, per le utenze del servizio idrico integrato dell’ATO 3 Campania; il 6 giugno, infine, scade il termine per il censimento delle famiglie sottoposte a procedure di sfratto per finita locazione, occupanti immobili adibiti a uso abitazione, condotti in fitto da cittadini residenti sul territorio di Boscoreale rientranti in particolari categorie sociali.

Per informazioni ci si può rivolgere al settore Politiche Sociali, uffici comunali Piano Napoli Villa Regina, via Le Corbusier.

“Stiamo cercando, seppur in un quadro di tagli finanziari, – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Balzano – di attivare tutti gli strumenti possibili per combattere il disagio sociale”.

You may be interested

Turris: per la gara di Coppa Italia contro il Gragnano biglietto a 5 euro
0 shares106 views
0 shares106 views

Turris: per la gara di Coppa Italia contro il Gragnano biglietto a 5 euro

Alessandro Palermo - Ago 16, 2017

L'AP Turris ASD comunica che per la gara di Coppa Italia contro il Gragnano, in programma domenica 20 agosto alle…

All’Antiquarium di Boscoreale, la pittura della casa del bracciale in esposizione eccezionale
0 shares90 views
0 shares90 views

All’Antiquarium di Boscoreale, la pittura della casa del bracciale in esposizione eccezionale

Alessandro Palermo - Ago 16, 2017

Rientrata il 14 agosto dal Grand Palais di Parigi, dove è stata esposta dal 15 marzo al 24 luglio in…

Pmi, Confapi: su fondi europei Regione Campania da bocciare
0 shares104 views
0 shares104 views

Pmi, Confapi: su fondi europei Regione Campania da bocciare

Alessandro Palermo - Ago 16, 2017

«Parlare non basta, è un atteggiamento populista che lasciamo ai politici più beceri, noi che rappresentiamo le Pmi abbiamo il…

Leave a Comment

Your email address will not be published.