onorato armatori

Boscotrecase, “fannulloni”. Quattro impiegati tornano liberi. In 3 già al lavoro in Comune

24 luglio 2016
193 Views

fannullonifotodi Marco Esposito

 Boscotrecase. Quattro “fannulloni” del Comune tornano in libertà, anche Michele Borrelli, l’istruttore agli Affari Generali che marcava il badge per lui e per un collega coprendosi la testa con una scatola; 7 gli obblighi di firma revocati; 3 invece gli impiegati già tornati al lavoro negli uffici di via Rio. Si tratta della neo-comandante della polizia municipale di Boscotrecase, Clotilde Maria Liotto, del responsabile dell’ufficio Ragioneria Salvatore Izzo, che oggi è stato richiamato dal sindaco Pietro Carotenuto per chiudere il suo primo bilancio di previsione. Al lavoro anche sua moglie, Carla Avino. Per tutti, il gip aveva disposto uno stop dai pubblici uffici di 6 mesi.
 

Scarcerati poi Ciro Iannucci, Teresa Carotenuto e Antonio Noto (la misura per questi ultimi è stata sostituita con una sospensione per la durata di un anno). Tra i vigili coinvolti, infine, il giudice ha ridotto la sospensione da un anno a 3 mesi all’ex capo della polizia locale,Damiano Policarpo. Stessa sorte per Francesco Di Palma e Giovanni Carotenuto.

Questi i primi sviluppi della maxi-inchiesta fannulloni, scoppiata al Comune di Boscotrecase all’alba dello scorso 12 luglio. Dopo gli interrogatori e le successive istanze presentate dai difensori, il gip Giovanni De Angelis del tribunale di Torre Annunziata ha ridotto le misure cautelari nei confronti dei 23 dipendenti pubblici indagati a vario titolo per truffa aggravata in concorso e false attestazioni.

L’inchiesta contro i “fannulloni” di Boscotrecase, coordinata dalla Procura di Torre Annunziata, era stata condotta dai carabinieri della stazione di Trecase e della compagnia oplontina, grazie ad una telecamera posizionata sul marcatempo. I successivi appostamenti in esterna hanno permesso agli inquirenti di riscontrare che alcuni dipendenti, dopo aver strisciato il badge, non erano presenti in ufficio ma andavano in giro a sbrigare affari personali durante l’orario di lavoro. Sarebbero ben 296 gli episodi di assenteismo documentati in meno di due mesi di indagini. 

You may be interested

Torre Annunziata, notte bianca rimandata a gennaio: “Condizioni meteo avverse”
shares1 views
shares1 views

Torre Annunziata, notte bianca rimandata a gennaio: “Condizioni meteo avverse”

Di Redazione - Dic 13, 2017

Rimandata all'anno prossimo la Notte Bianca prevista per sabato 16 dicembre nel centro di Torre Annunziata. L'amministrazione comunale si è…

Donne vittime di violenza: 600 mila euro per l’autonomia abitativa
shares10 views
shares10 views

Donne vittime di violenza: 600 mila euro per l’autonomia abitativa

Di Redazione - Dic 13, 2017

La Regione Campania ha impegnato 600.000 euro in favore dei centri antiviolenza della regione per interventi volti a facilitare l’autonomia…

Torre Annunziata, “Il più bel presepio 2017”: concorso destinato ai presepi in famiglia
shares15 views
shares15 views

Torre Annunziata, “Il più bel presepio 2017”: concorso destinato ai presepi in famiglia

Di Redazione - Dic 13, 2017

Anche quest'anno l'A.I.A.P. di Torre Annunziata, in collaborazione con l'amministrazione comunale, organizza il concorso "Il più bel presepio", per premiare…

Leave a Comment

Your email address will not be published.