onorato armatori

Gara ciclistica, botta e risposta tra sindaco e vigili. La replica della Cgil

15 giugno 2016
125 Views

IMG-20160613-WA0023“Ma quali errori! Qui si rischia il collasso. La scrivente O.S. esprime stupore per le critiche mosse dal sindaco di Torre del Greco circa la non perfetta conduzione del servizio adottato per la gara ciclistica di domenica scorsa. Innanzitutto, bisogna evidenziare che si è trattato di una situazione molto delicata e complessa perché la gara in questione ha interessato oltre la metà dell’intero territorio cittadino. Il lavoro svolto dalla polizia municipale è stato impeccabile ed ha garantito la sicurezza della manifestazione, degli sportivi e degli utenti. Più di quanto egregiamente svolto non si poteva fare, soprattutto se si pensa all’esiguo numero di persone impiegate nel servizio, inevitabile conseguenza di un’atavica carenza di personale. Sarebbe auspicabile che il primo cittadino considerasse la possibilità di portare all’attenzione della giunta comunale il “regolamento per i servizi resi a terzi” grazie al quale si potrebbero gestire determinate categorie di servizi senza gravare di un solo euro sul bilancio dell’ente. Come già accade in gran parte dei comuni d’Italia (Napoli, Milano, Roma, Pisa, Cava de’ Tirreni, solo per citarne alcuni, ed in ultimo, il piccolo, ma di gran lunga all’avanguardia Santa Maria la Carità), determinati servizi resi alla polizia municipale sono a carico degli organizzatori. In tal modo si garantisce una presenza massiccia della Polizia Municipale senza alcun onere pubblico. La gara ciclistica tenutasi domenica è il classico esempio di evento che doveva essere gestito adottando personale retribuito dall’organizzazione, in maniera da poter garantire un maggior impiego di agenti. Più volte questa O.S. ha sollecitato al sindaco e ad i massimi organi di gestione amministrativa dell’Ente l’approvazione di un regolamento volto a disciplinare i servizi della polizia locale nel corso di eventi simili ma senza esito. Piuttosto che sottrarre personale alla città e al servizio, già in affanno per la carenza d’organico, si potrebbe stimolare il personale ad impiegarsi durante il proprio turno di riposo per assicurare la presenza nel corso di eventi organizzati da privati e che non rientrano nel novero delle attribuzioni istituzionali che la Polizia Locale deve necessariamente assicurare. Una manifestazione imponente come quella di domenica scorsa, o, solo per citarne alcune tra quelle in programma, il carnevale estivo o il Pizza Village, necessitano di un impiego massiccio di personale che non potrà essere garantito se non mediante l’adozione di un regolamento che restituisca al lavoro degli agenti dignità e rispetto. Ai lavoratori vanno garantiti i diritti: è ora che l’amministrazione corra ai ripari”.

La Segreteria Aziendale e Provinciale FP-CGIL

You may be interested

Vesuvio, parte il progetto di educazione ambientale “Mille giovani per il Parco”
shares38 views
shares38 views

Vesuvio, parte il progetto di educazione ambientale “Mille giovani per il Parco”

Di Redazione - Dic 16, 2017

"Con l’incontro di presentazione ai docenti tenutosi ieri pomeriggio presso la nostra sede è partita la prima fase del progetto…

Nelle scuole di Ercolano la campagna di sensibilizzazione contro i fuochi illegali
shares59 views
shares59 views

Nelle scuole di Ercolano la campagna di sensibilizzazione contro i fuochi illegali

Di Redazione - Dic 16, 2017

Ha preso il via nelle scuole di Ercolano la campagna di sensibilizzazione per il corretto uso dei fuochi pirotecnici. In…

Castellammare: l’arte presepiale stabiese in mostra alla Parrocchia del Carmine
shares62 views
shares62 views

Castellammare: l’arte presepiale stabiese in mostra alla Parrocchia del Carmine

Di Redazione - Dic 16, 2017

A Castellammare di Stabia la Parrocchia del Carmine apre le porte agli artigiani presepiali stabiesi. Domenica 17 dicembre alle 19,30,…

Leave a Comment

Your email address will not be published.