Header Ad

Ercolano al voto: accuse e veleni nel centro sinistra

18 maggio 2015
79 Views

pdNon si placano le polemiche ad Ercolano dopo la procedura di espulsione, avviata nei giorni scorsi dal commissario di circolo Pd Teresa Armato, nei confronti degli iscritti che si sono candidati in liste e schieramenti contrapposti al partito per le amministrative del 31 maggio. «Misura resa necessaria – aveva spiegato Armato – dall’esigenza di fare chiarezza di fronte agli elettori e all’opinione pubblica e non lasciare segnali di insopportabile ambiguità». E misura adottata anche nei confronti dell’ex segretario cittadino Pd, Antonio Liberti, che corre come sindaco con un progetto politico sostenuto da cinque liste (Partecipazione e Democrazia, Area Popolare, Libertas Democrazia Cristiana, Progetto Ercolano e Noi Sud) in contrapposizione al candidato del Pd e del centrosinistra, Ciro Buonajuto. Dal profilo Facebook #InsiemeOltre, nato a sostegno della sua candidatura, Liberti parla di commissario ‘illegittimo’, che ‘per recuperare terreno si inventa l’espulsione’. ”L’espulsione – scrive – non la si dichiara sui giornali una settimana prima del voto, ma ci sono organismi che assumono la decisione e, ad oggi, nessuno ha deciso nulla. Sono ancora io il rappresentante legale del circolo, come sono ancora io il conduttore del contratto di locazione del circolo, cosi’ come ancora sono io il tenutario del conto corrente bancario”. Liberti dice di avere ricevuto telefonate di dodici candidati regionali del Pd che gli hanno manifestato ‘solidarieta” con l’invito ‘ad andare avanti’. Nelle scorse settimane contro il commissariamento di circolo Liberti presento’ un ricorso: a fine mese e’ attesa la pronuncia del giudice ordinario. Intanto ieri nella sede del circolo del partito Buonajuto, sostenuto da Pd, Idv, Sel, Centro Democratico, Socialisti, Verdi e Rinnovare Ercolano, ha presentato il programma della sua coalizione fondato su trasparenza e legalità. Alla manifestazione, introdotta dal commissario del circolo Pd di Ercolano Teresa Armato, hanno partecipato la segretaria regionale Pd Assunta Tartaglione e la componente della Commissione Parlamentare Antimafia Rosaria Capacchione. 

«Legalità e Trasparenza saranno la bussola della nostra amministrazione in tutti i settori della nostra attività – ha detto Buonajuto – A partire dall’ambiente dove daremo vita a un’operazione verità sui suoli interessati da discariche e sulla relazione tra inquinamento e patologie tumorali. Sullo sviluppo si interverrà ridando dignità alle zone devastate dai lavori della precedente amministrazione, corso Resina e Mercato di Pugliano, e dopo decenni di proclami si punterà sul turismo come risorsa e non come problema: i turisti attraverseranno la città in percorsi pedonali in cui saranno concesse autorizzazioni commerciali ad hoc. Un capitolo a parte merita il discorso dei Fondi Europei che sono stati spesi per progetti clientelari o per lavori fatti male come corso Resina, via Pugliano e la caserma dei carabinieri. Noi istituiremo uno sportello per favorire l’accesso ai fondi in favore dell’imprenditoria locale». 

Sulla vicenda emersa giorni fa in città sulla proposta di sussidio per vedove e detenuti da parte di liste collegate a schieramenti opposti, si è soffermata la senatrice Capacchione: «Questa cosa ha un nome: si chiama voto di scambio – afferma la componente della Commissione Antimafia – Il caso Ercolano rappresenta un dato positivo perché testimonia che il Pd ha le capacità per espellere le persone sbagliate e le energie negative».

You may be interested

23enne di Torre del Greco morto in ospedale, ha atteso 4 ore per esame
0 shares762 views
0 shares762 views

23enne di Torre del Greco morto in ospedale, ha atteso 4 ore per esame

Alessandro Palermo - Ago 20, 2017

Al pronto soccorso dell'ospedale Loreto Mare di Napoli è arrivato alle 21.46 dello scorso 16 agosto. Vittima di un incidente…

Torre del Greco, Scotto: “Su morte 23enne chiediamo conto a Lorenzin”
0 shares596 views
0 shares596 views

Torre del Greco, Scotto: “Su morte 23enne chiediamo conto a Lorenzin”

Alessandro Palermo - Ago 20, 2017

"In Campania muori a 23 anni perché con #codicerosso ti fanno aspettare 4 ore prima di trasferirti. Inaudito. Chiediamo conto…

Torre Annunziata: tentano furto alla Novartis, arrestati tre rumeni
0 shares254 views
0 shares254 views

Torre Annunziata: tentano furto alla Novartis, arrestati tre rumeni

Alessandro Palermo - Ago 19, 2017

Ieri sera, durante i consueti servizi di controllo del territorio, gli agenti del Commissariato di Torre Annunziata hanno arrestato, in…

Leave a Comment

Your email address will not be published.