Header Ad

Euro e micro credito, domenica all’Holidays l’incontro con il M5S

9 aprile 2015
65 Views

Luigi-GalloReferendum consultivo sull’euro e fondo per il microcredito sono i due temi al centro del dibattito “Euro e Microcredito”, organizzato dal Movimento Cinque Stelle di Torre del Greco. L’incontro si svolgerà domenica 12 aprile alle 18 nell’hotel Holidays di via Litoranea a Torre del Greco e vedrà la partecipazione di Giovanni Erra, Massimiliano Gambardella, Roberto Ionta e Daniele Notaro. L’obiettivo è quello di offrire alla cittadinanza un momento di formazione ed approfondimento in materia di governance economica e di start up imprenditoriali.

Proprio a sostegno alle piccole e medie imprese italiane, il Movimento Cinque Stelle ha deciso di finanziare il fondo per il microcredito, che è destinato ad imprenditori singoli, alle Pmi, ad autonomi e professionisti. I parlamentari del Movimento Cinque Stelle hanno destinato 10 milioni dei propri stipendi e dei rimborsi non spesi a questo fondo, un sostegno grazie al quale aziende già esistenti e start up innovative potranno ottenere un finanziamento fino a 25mila euro. La principale caratteristica del Microcredito sono i servizi di assistenza e monitoraggio, un aiuto concreto alle imprese e che si affianca al sostegno economico. Il sito creato dal M5Shttp://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/microcredito/ funziona in modo abbastanza semplice, tuttavia il progetto si rafforza grazie alla preziosa collaborazione dei consulenti del lavoro che, anche a Torre del Greco, si sono offerti gratuitamente di guidare l’aspirante imprenditore verso l’accesso al credito e la gestione dello stesso. 

Sul tema della politica monetaria, invece, il Movimento Cinque Stelle di Torre del Greco sostiene il referendum per uscire dall’euro. Nei gazebo pubblici, organizzati a scadenza settimanale, gli attivisti di Torre del Greco hanno già raccolto 500 firme. Con l’euro, la produzione industriale italiana è scesa del 25% mentre quella tedesca saliva del 26% ed ogni ora in Italia falliscono due imprese. Il Movimento Cinque Stelle crede che l’uscita dall’euro sia l’unica strada da intraprendere per favorire lo sviluppo delle imprese locali e tutelare il Made in Italy. Uscire dall’euro, infatti, consentirà alle imprese di essere più competitive nelle esportazioni e creare nuovo lavoro e ricchezza.

You may be interested

Crisi politica a Castellammare: Vozza scrive ai consiglieri
0 shares68 views
0 shares68 views

Crisi politica a Castellammare: Vozza scrive ai consiglieri

Alessandro Palermo - Set 20, 2017

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Salvatore Vozza, già sindaco di Castellammare di Stabia fino al 2010, indirizzata ai consiglieri…

San Giorgio, “Puliamo il mondo”: sindaco e studenti in campo per ripulire i parchi
0 shares69 views
0 shares69 views

San Giorgio, “Puliamo il mondo”: sindaco e studenti in campo per ripulire i parchi

Alessandro Palermo - Set 20, 2017

Una lezione di civiltà e rispetto per l'ambiente nel Parco Paradiso e nel Parco Sannino, con 45 piccoli volontari dell'Istituto…

Ospedale di Nola, attive da ieri le nuove sale operatorie al primo piano
0 shares78 views
0 shares78 views

Ospedale di Nola, attive da ieri le nuove sale operatorie al primo piano

Alessandro Palermo - Set 20, 2017

Superate le difficoltà connesse alla nuova organizzazione, le strutture consentiranno di ampliare l’attività chirurgica e riqualificare l’offerta. In questo quadro…

Leave a Comment

Your email address will not be published.