onorato armatori

Faida di camorra, in manette 5 affiliati al clan Birra, mandanti ed esecutori di omicidi

21 luglio 2015
79 Views

carabinieri-archivioI carabinieri di Torre del Greco hanno arrestato 5 persone ritenute affiliate al clan camorristico Birra Iacomino, accusati, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, omicidio, due tentativi di omicidio, detenzione e porto di armi da guerra, tutti reati aggravati dalle finalità mafiose. Nel corso di indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale Antimafia di Napoli, i militari hanno scoperto i mandanti dell’omicidio di un affiliato del clan rivale degli Ascione, avvenuto a Torre del Greco nel 2007, e gli esecutori del tentato omicidio di due affiliati al clan Asicone-Papale, commesso a Ercolano nell’ambito della lotta armata per conquistare il controllo degli affari illeciti sul territorio. 

La prima ordinanza di custodia cautelare in carcere colpisce tre soggetti del clan Birra – Iacomino attivo ad Ercolano e fa luce sull’omicidio di Ettore Merlino, avvenuto nel maggio 2007 a Torre Annunziata. Le indagini hanno dimostrato che Lorenzo Fioto e Vincenzo Lucio quali emissari di Stefano Zeno (reggente del clan Birra – Iacomino e mandante dell’omicidio, oggi detenuto al 41 bis) si recarono a palazzo Fienga, roccaforte del clan Gionta di Torre Annunziata e loro alleato, poco prima dell’omicidio per sollecitare l’uccisione di Merlino: questi era un affiliato al clan rivale Ascione – Papale attivo ad Ercolano nel settore delle estorsioni. Un contributo alle indagini è stato offerto anche dalle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia. Già nel 2012 per questo omicidio furono condannate all’ergastolo – con sentenza confermata anche in Corte d’Assise d’Appello – undici persone ritenute organiche al clan Gionta. La vittima fu attirata con l’inganno nel palazzo Fienga: le fasi organizzative dell’omicidio – secondo quanto ricostruito dalle indagini – furono riprese da un sistema di videosorveglianza installato all’interno dell’edificio dal clan Gionta. La seconda ordinanza di custodia cautelare in carcere fa riferimento ad un duplice tentato omicidio e colpisce Ciro Uliano e Simone Borrelli, ritenuti elementi di spicco del clan Birra – Iacomino: nel 2007 i due, in una strada centrale di Ercolano, esplosero circa 30 colpi di Kalashnikov contro un’auto blindata su cui viaggiavano altrettanti affiliati al clan rivale Ascione – Papale.

You may be interested

Ercolano: domani riaprono le arre di sosta delle scuole Iovino e Rodinò
shares67 views
shares67 views

Ercolano: domani riaprono le arre di sosta delle scuole Iovino e Rodinò

Di Redazione - Nov 24, 2017

Le aree di parcheggio all’interno delle scuole “Rodinò” di via IV Novembre e “Iovino Scotellaro” di traversa IV Novembre saranno…

Torre del Greco: al Circolo Nautico la presentazione del libro “Sacco Bancario”
shares59 views
shares59 views

Torre del Greco: al Circolo Nautico la presentazione del libro “Sacco Bancario”

Di Redazione - Nov 24, 2017

Sabato 25 Novembre alle ore 17:00 al Circolo Nautico di Torre del Greco sarà presentato "Sacco Bancario - il grande…

Torre del Greco: tavola rotonda su sacramenti e disabilità alla parrocchia di S. Antonio
shares77 views
shares77 views

Torre del Greco: tavola rotonda su sacramenti e disabilità alla parrocchia di S. Antonio

Di Redazione - Nov 24, 2017

Una tavola rotonda dal tema "Sacramenti e disabilità: accogliere e accompagnare nella fede le persone con disabilità", lunedì 4 dicembre…

Leave a Comment

Your email address will not be published.