Header Ad

In una botola libro mastro del racket, ordigni rudimentali, armi e munizioni

2 maggio 2015
42 Views

02.05.2015 CC AfragolaUn manoscritto con elencati decine e decine di esercizi commerciali della zona con accanto la corrispondente cifra dovuta, un ordigno rudimentale (di quelli usati di solito per attentati dinamitardi ad esercizi commerciali), un fucile con munizioni e altro ancora è quanto rinvenuto dai carabinieri della compagnia di Casoria insieme ai colleghi del nucleo Cinofili di Sarno (Sa) e del nucleo Artificieri di Napoli, durante un servizio di controllo del territorio con perquisizioni e posti di blocco nel complesso di edilizia popolare “Rione Salicelle” di Afragola (Na).

Il materiale è stato rinvenuto in un locale nascosto ricavato sotto l’abitazione di un personaggio ritenuto elemento di spicco del clan ‘Moccia’ -attivo in quell’area-. La perquisizione è stata fatta con l’impiego di unità cinofile per la ricerca di droga ed esplosivo. In questo modo nella cantinola dell’abitazione, dietro alcuni bancali di bottiglie, è stata trovata la botola (la cui apertura azionabile da un pulsante vicino ad un quadro elettrico) di accesso allo stanzino all’interno del quale i militari hanno trovato:

02.05.2015 CC Afragola 1
. 2 ordigni esplosivi artigianali confezionati con materiale pirotecnico di cui uno realizzato con 4 artifizi privi di etichettatura e munito di miccia alla polvere, del peso complessivo di 100 grammi, simile a quelli utilizzati in recenti attentati dinamitardi a danno di esercizi commerciali;
. un ordigno artigianale della lunghezza di 15 cm, 7cm di diametro e 5cm di altezza, del peso complessivo di 150 grammi;
. 8 kg di fuochi pirotecnici;
. un fucile calibro 24 con colpo in canna;
. 49 cartucce calibro 24 delle quali 29 contenute in una cartucciera di pelle;
. 5 cartucce calibro 12, 13 calibro 9 e un caricatore;
. 23 grammi di hashish;
. un bilancino di precisione;
. 200 grammi di mannite, sostanza utilizzata per il taglio della cocaina;
. un quaderno con l’elenco di attività commerciali della zona e di fianco annotata una cifra.
La moglie 40enne e il figlio 19enne del detenuto, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati a piede libero per detenzione illecita di stupefacenti, detenzione abusiva di materiale esplodente, di armi da fuoco e munizioni.
Gli ordigni esplosivi sono stati recuperati e messi in sicurezza dal nucleo Artificieri dell’Arma di Napoli nel frattempo intervenuti, mentre il fucile sarà inviato al Racis di Roma e sottoposto ai necessari accertamenti balistici per accertare l’eventuale impiego in raid di camorra.
In un vano ascensore dello stesso stabile sono state rinvenute 15 cartucce calibro 40 modificate e 15 grammi di hashish.

You may be interested

Carenza di sangue in tutte le regioni italiane. Emergenza anche in Campania
shares20 views
shares20 views

Carenza di sangue in tutte le regioni italiane. Emergenza anche in Campania

Antonella Losapio - Giu 23, 2017

Come si verifica anche in altre Regioni d’Italia, vi è grave carenza di sangue di gruppo zero, positivo e negativo.…

Il Gruppo Onorato Armatori potenzia il traffico merci con la nuova Superfast Baleares
shares63 views
shares63 views

Il Gruppo Onorato Armatori potenzia il traffico merci con la nuova Superfast Baleares

Antonella Losapio - Giu 23, 2017

La flotta del Gruppo Onorato Armatori si rafforza. È stata presentata stamattina a Olbia la nuova Superfast Baleares, nave cargo…

Cinema intorno al Vesuvio trasloca a San Giorgio a Cremano
shares41 views
shares41 views

Cinema intorno al Vesuvio trasloca a San Giorgio a Cremano

Antonella Losapio - Giu 23, 2017

  Oltre 60 serate dedicate al grande Cinema a San Giorgio a Cremano. Quest'anno la rassegna con la proiezione delle…

Leave a Comment

Your email address will not be published.