Header Ad

“Ricicla e vinci”: a Torre del Greco premiate le scuole virtuose

3 giugno 2015
73 Views
Garby_ecocompattatore_fronte“Riciclando s’impara”: questa la filosofia dell’iniziativa rivolta agli alunni delle classi elementari di Torre del Greco e organizzata da Gabriele Pontillo, concessionario di zona Garby, grazie al supporto del Comune di Torre del Greco. Tre gli istituti che hanno partecipato alla gara “Ricicla e Vinci”: la “Francesco d’Assisi” di viale Campania, la “Giovanni Mazza” di via Vittorio Veneto e la “Nazario Sauro” di via Circumvallazione. Le classi vincitrici sono state premiate questa mattina a Palazzo Baronale. La classe arrivata prima ha vinto una visita guidata agli stabilimenti della “Erreplast Srl”, azienda campana che trasforma in materia prima secondaria le bottiglie in PET trasparente e colorato conferite negli eco-compattatori. La seconda classificata, invece, ha ricevuto in omaggio dei gadget Garby e materiale didattico. I tre eco-point Garby che hanno offerto il “terreno di gioco” per la competizione sono stati quelli installati presso le scuole elementari che hanno partecipato all’iniziativa. Grazie al progetto, i bambini hanno poututo vivere il riciclo come un gioco, quindi divertendosi, e grazie alla visita hanno potuto conoscere i processi industriali che si celano dietro a un semplice gesto, qual è quello di conferire una bottiglia di plastica o PET dentro a un eco-compattatore. Il premio, inoltre, ha consentito loro di vivere l’esperienza dell’incentivo al riciclo, che chiunque può normalmente provare con i macchinari Garby, in virtù degli ecopunti emessi al conferimento del materiale e utilizzabili presso le attività commerciali convenzionate con il circuito di eco-marketing Garby. 
 
Gabriele Pontillo, concessionario di zona Garby commenta: “iniziative come questa, in cui si vedono i bambini giocare al riciclo e andare alla ricerca di bottigliette, oppure conferire con entusiasmo le proprie nei nostri eco-point, mi danno felicità e soprattutto sollievo pensando al futuro. Perchè solo così, cioè con un’educazione dei piccoli all’ecosostenibilità, possiamo sperare che le nostre città diventino più sane e vivibili e che i nostri figli possano crescere sempre più in armonia con l’ambiente”. Plaudono all’iniziativa anche i dirigenti scolastici degli istituti che hanno partecipato al progetto: Grazia Paolella della scuola “Francesco d’Assisi”, Giovanna Morinelli della scuola “Giovanni Mazza” e Gennaro Di Martino della scuola “Nazario Sauro”. 

You may be interested

“Comitato Vesuvio: Mo Basta!”, lunedì assemblea pubblica al liceo De Bottis
0 shares15 views
0 shares15 views

“Comitato Vesuvio: Mo Basta!”, lunedì assemblea pubblica al liceo De Bottis

Antonella Losapio - Lug 22, 2017

Lunedì, 24 luglio 2017, alle ore 17.00, è in programma un'assemblea pubblica presso l'aula magna del Liceo Classico Gaetano de…

Torre Annunziata. Periti sul luogo del crollo: gli sfollati rientrano a casa
0 shares100 views
0 shares100 views

Torre Annunziata. Periti sul luogo del crollo: gli sfollati rientrano a casa

Redazione - Lug 21, 2017

Torre Annunziata. Rientreranno già stasera nelle rispettive abitazioni 12 delle 14 famiglie sfollate dopo il crollo del palazzo, avvenuto il…

Incendi, M5S: tavolo permanente Comuni Vesuvio. Si parte il 24 a Torre del Greco
0 shares233 views
0 shares233 views

Incendi, M5S: tavolo permanente Comuni Vesuvio. Si parte il 24 a Torre del Greco

Antonella Losapio - Lug 21, 2017

Piani di protezione civile non emanati, catasto con le aree incendiate non consultabile online come previsto dalla legge, piani comunali…

Leave a Comment

Your email address will not be published.