onorato armatori

Torre Annunziata. Chef morto dopo ricovero in ospedale. Mercoledì i funerali di Diego Monaco

8 novembre 2016
266 Views

TORRE ANNUNZIATA. Si terranno mercoledì prossimo – presso la chiesa “Sant’Antonio di Padova” di Trecase – i funerali di Diego Monaco, lo chef della pizzeria “Stella Verde” di Corso Umberto I, vittima a soli 37 anni di un presunto caso di malasanità. Caso scoppiato lo scorso 2 novembre al Pronto soccorso dell’ospedale “San Salvatore” di Pesaro Urbino, città dove il pizzaiolo si era da tempo trasferito con moglie e figli.

Saranno i risultati dell’autopsia svolta oggi sul corpo di Diego, chef noto ed apprezzato da tutti a Torre Annunziata, a fornire elementi utili all’inchiesta aperta dal pm della Procura marchigiana, Maria Letizia Fucci. Sono due i medici del Pronto soccorso iscritti nel registro degli indagati (atto dovuto) con l’accusa di concorso in omicidio colposo: la 38enne T.M., originaria di Melito Porto Salvo (Reggio Calabria), e il più giovane T.R., di 35 anni, medico nativo di Sansepolcro (Arezzo).

L’AUTOPSIA. E’ durata due ore e si è tenuta all’obitorio del presidio ospedaliero di Pesaro Urbino (zona Muraglia). A svolgere l’esame autoptico sul corpo di Diego Monaco, il consulente nominato dalla Procura. Si tratta del dottor Lorenzo Marinelli, esperto ferrarese in medicina legale.

Il perito dovrà rispondere a due quesiti: “cause ed eventuali concause della morte” ed inoltre, snodo cruciale per l’inchiesta, “evidenziare, se sussistenti, profili di negligenza, imprudenza, imperizia da parte dei sanitari” che ebbero in cura lo chef all’ospedale.  Il consulente del pm risponderà ad entrambi entro 60 giorni.

Ad assistere alle operazioni, anche il consulente di parte – il medico stabiese Sergio Infante – nominato dai familiari della vittima tramite il loro avvocato di fiducia, la penalista Anna Fusco. A stroncare lo chef sarebbe stato un fulminante arresto cardiaco: a seguire, un versamento pericardico intollerabile per il cuore di un uomo, specie se dimesso con diagnosi di “dolore addominale in obesità ed ipertensione”.

Dopo l’autopsia, la moglie di Diego, Milena Vitiello, insegnante 36enne e adesso sola a crescere due bimbi di 7 e 9 anni, ha atteso il nulla-osta per il rientro della salma a Torre Annunziata. Domani, la cremazione del corpo dello chef. Sarebbe stata la sua ultima volontà espressa ai familiari.

You may be interested

Torre Annunziata, crollo rampa Nunziante: architetto avrebbe falsificato atti
shares203 views
shares203 views

Torre Annunziata, crollo rampa Nunziante: architetto avrebbe falsificato atti

Di Redazione - Gen 22, 2018

In data odierna si è data esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di dimora nel territorio…

Tg 22-01-18 TVCITY
shares83 views
shares83 views

Tg 22-01-18 TVCITY

Di Redazione - Gen 22, 2018

Verso le elezioni: tavoli programmatici e riunioni di circoli Inaugura questa sera il Pd il tavolo di coordinamento con i…

Torre del Greco: il centrodestra cerca un candidato sindaco condiviso
shares258 views
shares258 views

Torre del Greco: il centrodestra cerca un candidato sindaco condiviso

Redazione - Gen 22, 2018

A Torre del Greco, un lunedì all’insegna della politica. Mentre, infatti, in casa Pd si ragiona di elezioni nazionali, procedendo…