onorato armatori

Torre Annunziata, nuova rapina alla “Farmacia Matachione”. Bottino di 300 euro

22 novembre 2016
173 Views

Torre Annunziata, nuova rapina alla “Farmacia Matachione”. Bottino di 300 euro

Torre Annunziata. Nuova rapina a mano armata nella “Farmacia del Corso” di Nazario Matachione. Il bottino, stavolta, è di 300 euro. Poco prima della chiusura, un rapinatore ha fatto irruzione nell’esercizio commerciale di Corso Umberto I a Torre Annunziata.

Volto coperto da sciarpa e cacciavite in pugno, l’uomo si è fatto consegnare l’incasso da una dipendente, prima di dileguarsi a piedi tra le vie limitrofe.

Sul caso sono immediatamente scattate le indagini dei carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, che sono sulle tracce del rapinatore.

Cinque giorni fa, il 27 ottobre scorso, fu invece di 500 euro il bottino del primo “colpo”, consumatosi all’interno della “Farmacia Matachione” di via Vittorio Veneto.

In quella circostanza, ad irrompere all’interno della farmacia fu un uomo armato di pistola e con il volto coperto da un casco integrale.

You may be interested

Torre del Greco: incidente a Cappella Bianchini, morto 45enne
shares94 views
shares94 views

Torre del Greco: incidente a Cappella Bianchini, morto 45enne

Di Redazione - Gen 23, 2018

Ha avuto probabilmente un malore mentre transitava in sella al proprio motorino nei pressi di Cappella Bianchini, a Torre del…

Caupona sostiene la ricerca archeologica in favore dell’antica Stabiae
shares23 views
shares23 views

Caupona sostiene la ricerca archeologica in favore dell’antica Stabiae

Di Redazione - Gen 23, 2018

L’archeo-ristorante Caupona sostiene la ricerca archeologica in favore dell’antica Stabiae, con l’obiettivo di realizzare la mappatura computerizzata completa della città…

“Io vorrei essere là”: spettacolo gratuito all’Ethnos Club il 27 gennaio
shares24 views
shares24 views

“Io vorrei essere là”: spettacolo gratuito all’Ethnos Club il 27 gennaio

Di Redazione - Gen 23, 2018

Di Luigi Tenco non si canta mai abbastanza, né si parla troppo e la nostra memoria ci restituisce di lui…