onorato armatori

Torre Annunziata-Trecase, droga e falso. Assolto in toto solo l’ex bomber dell’Atletico Savoia Bartolomeo

16 giugno 2016
180 Views

guadagno-nuovodi Marco Esposito

TORRE ANNUNZIATA/TRECASE. Traffico di droga e falso in atto pubblico all’ombra del Vesuvio: in appello assolto in toto è solo l’ex centravanti dilettante della Scafatese e dell’Atletico Savoia Bartolomeo Guadagno (in foto). Il bomber era stato condannato in primo grado a 3 anni e mezzo per spaccio, così come Nunziato e Mario Izzo. Per questi invece a cadere in secondo grado è l’aggravante dell’ingente quantitativo: sconteranno una pena di 2 anni e 4 mesi.

A smascherare la rete di 7 pusher “a carattere familiare” fu il blitz dei carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata. I militari, nel 2012, sequestrarono circa cento chili di marijuana nascosti in una botola in giardino. La droga era occultata sotto terra all’esterno di un’abitazione di via Menotti a Trecase.

Assolto dall’accusa di droga anche Pasquale Coppola, nipote del boss torrese Francesco Gallo (alias Francuccio ‘o Pisiello). Coppola, secondo i giudici d’appello, è colpevole solo di concorso in falso. Avrebbe infatti sposato sua moglie, Corrada Agnello, lontano da Palazzo Criscuolo, sede del Comune di Torre Annunziata. Il rito civile si sarebbe celebrato in un ristorante al confine con Torre del Greco. Per il nipote del boss dei “Gallo-Cavalieri” è dunque giunta una parziale diminuzione della condanna: da 5 anni e mezzo a 2 anni.

A celebrare le nozze del nipote del boss – secondo l’accusa fuori dal Comune torrese – sarebbe stato l’allora consigliere di maggioranzaRaffaele de Stefano. Il politico fu coinvolto nell’inchiesta solo a margine e per “aver redatto come pubblico ufficiale – la ricostruzione del pm della Procura oplontina, Barbara Lauri – un atto di matrimonio ideologicamente falso”. Il consigliere avrebbe infatti dichiarato la celebrazione delle nozze a Palazzo Criscuolo e non presso il noto ristorante al confine. Per De Stefano, l’unico a difendersi con rito ordinario, il processo di primo grado ripartirà a settembre.

You may be interested

Associazione Amici Portatori: prendiamo le distanze dai fatti dell’8 dicembre
shares706 views
shares706 views

Associazione Amici Portatori: prendiamo le distanze dai fatti dell’8 dicembre

Antonella Losapio - Dic 11, 2017

Ai nostri microfoni il presidente dell'associazione Amici Portatori Antonio Russo che precisa: "Noi non c'entriamo affatto con quello che è…

Rivoluzione rifiuti. Dal prefetto Barbato appello alla collaborazione
shares157 views
shares157 views

Rivoluzione rifiuti. Dal prefetto Barbato appello alla collaborazione

Antonella Losapio - Dic 11, 2017

A distanza di una settimana dall'avvio del nuovo piano rifiuti, predisposto dal Comune di Torre del Greco, non mancano i…

Cagnolina randagia torturata e bruciata: “L’episodio non è avvenuto a Boscoreale”
shares45 views
shares45 views

Cagnolina randagia torturata e bruciata: “L’episodio non è avvenuto a Boscoreale”

Di Redazione - Dic 11, 2017

In queste ore la pagina ufficiale Facebook del Comune è stata letteralmente subissata da critiche, accuse e insulti all’amministrazione comunale…

Leave a Comment

Your email address will not be published.