onorato armatori

Torre Annunziata, usura: cinque anni e mezzo all’ex presidente del Savoia Immobile

16 giugno 2016
133 Views

immobilefoto2di Marco Esposito

Torre Annunziata. Usura aggravata e prestiti con tassi d’interesse fino al 120% annui: condannato Franco Immobile (72, in foto). L’ex dirigente del Savoia dovrà scontare 5 anni e mezzo di reclusione. A cadere nella rete di “Franco ‘o presidente” – per i giudici del tribunale di Torre Annunziata – fu nel 2012 l’impresario milanese V.D.A., parte civile a processo.
L’imprenditore raccontò agli inquirenti di aver ricevuto da Immobile la somma di 150mila euro. Quei soldi gli sarebbero serviti per ristrutturare un’osteria al Corso principale di Milano. L’impresario meneghino avrebbe poi dovuto “riportare” a Torre Annunziata circa 350mila euro divisi in 4 tranche. Il “debito” con Immobile sarebbe stato estinto in soli 5 mesi tramite la vendita di un lussuoso appartamento – di proprietà dell’impresario – sul Lago di Garda. Vendita poi bloccata da un successivo sequestro di beni. A ricostruire i dettagli dell’accordo è stata in tribunale la moglie della vittima, ascoltata in qualità di testimone: “La prima volta mio marito venne in un bar di Torre Annunziata, prese 100mila euro e ripartì per Milano. La seconda tranche del prestito la ottenne il 20 dicembre, direttamente a casa Immobile. Nascondemmo i soldi, erano tutti 50 e 100 euro. Il 20 gennaio 2013 pagammo la prima rata. Eravamo tranquilli, perché avremmo estinto il debito vendendo la quota dell’appartamento sul Lago. Poi le cose precipitarono, la mia famiglia mi bloccò i fondi”.

“Iniziammo ad avere dei ritardi – aveva proseguito in aula – . Mio marito voleva tenermi lontana da tutto, si sentiva in colpa, ma a volte riusciva a pagare solo 8mila euro al mese. Abbiamo restituito a Immobile 240mila euro in tutto”. I giudici, in sentenza, hanno riconosciuto nei confronti de “‘o presidente” l’aggravante dell’aver agito in danno di persona esercente un’attività professionale. Circostanza per la quale la legge prevede un aumento della pena da un terzo alla metà.

You may be interested

Vesuvio, parte il progetto di educazione ambientale “Mille giovani per il Parco”
shares38 views
shares38 views

Vesuvio, parte il progetto di educazione ambientale “Mille giovani per il Parco”

Di Redazione - Dic 16, 2017

"Con l’incontro di presentazione ai docenti tenutosi ieri pomeriggio presso la nostra sede è partita la prima fase del progetto…

Nelle scuole di Ercolano la campagna di sensibilizzazione contro i fuochi illegali
shares59 views
shares59 views

Nelle scuole di Ercolano la campagna di sensibilizzazione contro i fuochi illegali

Di Redazione - Dic 16, 2017

Ha preso il via nelle scuole di Ercolano la campagna di sensibilizzazione per il corretto uso dei fuochi pirotecnici. In…

Castellammare: l’arte presepiale stabiese in mostra alla Parrocchia del Carmine
shares62 views
shares62 views

Castellammare: l’arte presepiale stabiese in mostra alla Parrocchia del Carmine

Di Redazione - Dic 16, 2017

A Castellammare di Stabia la Parrocchia del Carmine apre le porte agli artigiani presepiali stabiesi. Domenica 17 dicembre alle 19,30,…

Leave a Comment

Your email address will not be published.