Header Ad

Torre del Greco: sequestrati 500kg di mitili, in azione Capitaneria e Carabinieri

13 giugno 2015
70 Views

Battello GC B66La Capitaneria di Porto e i carabinieri di Torre del Greco hanno sequestrato mezza tonnellata di mitili pronti alla vendita senza stabulazione e sprovvisti di tracciabilità, mettendo fine a un traffico illecito di prodotti ittici. I mitili stavano per essere trasportati a destinazione a bordo di due automezzi: conducenti e titolari sono stati multati. Altri 200 kg di mitili, in cattivo stato di conservazione, sono stati sequestrati nel corso della stessa operazione. 

Mirata operazione congiunta degli uomini della Capitaneria di Porto diretta dal Capitano di Fregata Rosario Meo e del Comando Stazione Capoluogo Carabinieri di Torre del Greco agli ordini del Maresciallo Amitrano e del Maggiore De Rosa Comandante della locale Compagnia, finalizzata al contrasto di un presunto traffico illecito di mitili perpetrato da locali soggetti dediti alla pesca di frodo.

Preceduta da un’attività d’intelligence investigativa portata avanti attraverso il costante monitoraggio del porto, l’operazione, condotta nella prima mattinata di oggi (le prime verifiche erano già partite nella giornata di ieri) ha portato al sequestro di una partita di mitili pari a circa mezza tonnellata pronta ad essere immessa nel circuito di commercializzazione cittadino in assenza della preventiva e necessaria stabulazione e priva di tracciabilità e quindi potenzialmente nociva per la salute del consumatore, alla luce anche dell’allarme epatite A e dei riscontri di Norovirus rilevate nelle acque campane. 

Due gli automezzi fermati, di cui uno posto sotto fermo amministrativo, nel corso delle operazioni condotte dai militari che hanno proceduto alla contestazione di sanzioni amministrative per importi di migliaia di euro a carico dei titolari/conduttori dei veicoli dediti al traffico e al commercio di mitili privi della prescritta documentazione di accompagnamento atta a certificarne la relativa provenienza.

Nel corso della stessa operazione è stata posta sotto sequestro un’altra partita di oltre duecento chilogrammi di mitili in cattivo stato di conservazione, pronta alla vendita al consumo e una persona è stata denunciata alla competente Autorità Giudiziaria.

Le attività condotte hanno rappresentato un valido strumento di risposta alla commercializzazione abusiva di prodotti ittici di vario genere, pratica quest’ultima che, oltre a costituire potenziale pregiudizio per la salute pubblica, incide fortemente anche sul delicato equilibrio eco-sistemico del litorale costiero corallino.

Proseguiranno in tal senso le attività di controllo lungo l’intero compartimento di giurisdizione, garantendo  una costante presenza degli organi di controllo a tutela del consumatore finale e di quanti quotidianamente operano in tale settore nel rispetto di leggi e normative vigenti. 

Questa attività di controllo dell’intera filiera ittica ha portato, dall’inizio dell’anno, al sequestro di oltre tre tonnellate di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione o immessi sul mercato sotto taglia minima, per un valore complessivo di oltre 450.000 euro, nonché alla rilevazione di decine di illeciti amministrativi e penali (mancanza di elementi di tracciabilità del prodotto, errata o mancanza di etichettatura, mancanza del numero CE per gli stabilimenti di produzione ecc.), all’esecuzione di altrettanti numerosi sequestri di varia natura tra cui quello di un impianto abusivo di mitilicoltura pari a 28.000 metri quadrati di estensione.

You may be interested

23enne di Torre del Greco morto in ospedale, ha atteso 4 ore per esame
0 shares762 views
0 shares762 views

23enne di Torre del Greco morto in ospedale, ha atteso 4 ore per esame

Alessandro Palermo - Ago 20, 2017

Al pronto soccorso dell'ospedale Loreto Mare di Napoli è arrivato alle 21.46 dello scorso 16 agosto. Vittima di un incidente…

Torre del Greco, Scotto: “Su morte 23enne chiediamo conto a Lorenzin”
0 shares597 views
0 shares597 views

Torre del Greco, Scotto: “Su morte 23enne chiediamo conto a Lorenzin”

Alessandro Palermo - Ago 20, 2017

"In Campania muori a 23 anni perché con #codicerosso ti fanno aspettare 4 ore prima di trasferirti. Inaudito. Chiediamo conto…

Torre Annunziata: tentano furto alla Novartis, arrestati tre rumeni
0 shares254 views
0 shares254 views

Torre Annunziata: tentano furto alla Novartis, arrestati tre rumeni

Alessandro Palermo - Ago 19, 2017

Ieri sera, durante i consueti servizi di controllo del territorio, gli agenti del Commissariato di Torre Annunziata hanno arrestato, in…

Leave a Comment

Your email address will not be published.