onorato armatori

Villaricca: cerca di corrompere ispettori Enel e poi si dà alla fuga, arrestato dai carabinieri

25 aprile 2015
41 Views

carabinieri_auto_500_3I carabinieri della stazione di Qualiano hanno arrestato a Villaricca per istigazione alla corruzione di incaricato di pubblico servizio Luigi Tutino, 48enne, residente a Villaricca in via Giorgio Amendola, già noto alle forze dell’ordine.
L’uomo aveva offerto 100 euro in denaro contante a 2 ispettori dell’Enel per non fare verifiche nella sua abitazione. Dopo il rifiuto dei 2, l’uomo ha asportato il contatore dandosi alla fuga a bordo di una vettura ma è stato individuato, raggiunto e bloccato dai militari dell’arma, intervenuti in zona a seguito di segnalazione pervenuta al 112.
La banconota da 100 è stata sequestrata. Rinvenuto e sequestrato anche il contatore del quale l’uomo intendeva disfarsi perché prova tangibile del furto di energia in atto ai danni della compagnia erogatrice.
L’arrestato è ai domiciliari.

You may be interested

Protezione civile: allerta meteo dalle 12 alle 24 di domani
shares280 views
shares280 views

Protezione civile: allerta meteo dalle 12 alle 24 di domani

Di Redazione - Ott 21, 2017

La Protezione civile della Regione Campania ha diramato oggi un comunicato di allerta meteo per piogge e temporali valevole dalle…

Recuperavano e mischiavano rifiuti pericolosi, carabinieri forestali denunciano titolare ditta
shares124 views
shares124 views

Recuperavano e mischiavano rifiuti pericolosi, carabinieri forestali denunciano titolare ditta

Di Redazione - Ott 21, 2017

Volla: carabinieri forestali controllano ditta e scoprono attività abusiva di recupero e miscelazione di rifiuti pericolosi. Nel corso di controlli…

Nola: ritrovati la “Bernadette” e i vasi per i fiori rubati dal sagrato di una chiesa
shares86 views
shares86 views

Nola: ritrovati la “Bernadette” e i vasi per i fiori rubati dal sagrato di una chiesa

Carla Guarnieri - Ott 21, 2017

Nola: carabinieri trovano la “bernadette” e i vasi per i fiori sdradicati di notte dal sagrato della chiesa. Erano esposti…

Leave a Comment

Your email address will not be published.