20.11.2015 CC Poggioreale armi 1 20.11.2015 CC Poggioreale armi 2 20.11.2015 CC Poggioreale armi 3I carabinieri del nucleo operativo della locale compagnia insieme ai colleghi della locale stazione, del reggimento Campania e del nucleo cinofili di Sarno (Sa), hanno svolto uno specifico servizio di controllo del territorio ad “alto impatto” finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa, con perquisizioni e controlli di pregiudicati della zona, in particolare hanno denunciato in stato di libertà:
– per omessa denuncia di materie esplodenti un 33enne del corso Sirena, già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso a casa di una cartuccia calibro 38;
‒ per possesso ingiustificato di grimaldelli un 26enne di via della Bussola ed un 33enne di via Stadera, entrambi già noti alle forze dell’ordine, trovati in possesso, in auto, di arnesi da scasso;
‒ per guida senza patente 7 giovani del luogo.
Durante i controlli, inoltre, hanno rinvenuto e sequestrato:
‒ una pistola calibro 9, con colpo in canna e serbatoio contenente 4 cartucce;
‒ una pistola calibro 9, con colpo in canna e serbatoio contenente 10 cartucce (risultata rubata il 29 set 2011 a Quarto);
entrambe nascoste sotto un cumulo di pietre in via Ravioncello;
‒ una pistola calibro 6.35 con serbatoio contenente 2 cartucce;
‒ una pistola calibro 9 con serbatoio contenente 2 cartucce;
‒ una pistola calibro 7.65 con 2 serbatoi contenenti 18 cartucce;
‒ una pistola calibro 9 con serbatoio contenente 8 cartucce;
‒ 104 cartucce calibro 9 e 17 calibro 6.35;
‒ un coltello a serramanico;
‒ 3 dosi di cocaina, del peso complessivo di 3,1 grammi;
‒ sostanza da taglio e 3 bilancini di precisione;
Il tutto nascosto in diversi vani ascensori e pertinenziali di un complesso di edilizia popolare su via Miccoli, area sotto l’influenza del clan camorristico dei “Contini”, dove sul terrazzo condominiale di una torre è stato rinvenuto un sofisticato sistema di video sorveglianza composto da televisore, videoregistratore e 3 telecamere, che puntavano sulle strade circostanti.
Sono state contestate 30 violazioni al codice della strada, per un importo complessivo di 12.615 euro, di cui ben 8 per circolazione con veicolo senza la copertura assicurativa, con il sequestro di 8 veicoli.
Le armi saranno inviate al Racis di Roma per gli esami balistici di rito al fine di accertare il loro impiego in recenti fatti di sangue.