IMG-20151124-WA0003Nell’ambito di una iniziativa di solidarietà e sostegno realizzata e condivisa con l’AGOP (Associazione Genitori Oncologia Pediatrica) la Capitaneria di Porto di Torre del Greco si è recata in visita ai bambini del reparto di Oncologia Pediatrica della I Clinica Pediatrica della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Napoli, centro di riferimento della Regione Campania per le patologie oncologiche dell’infanzia che segue oltre 1.500 pazienti di età pediatrica ed adolescenziale, affetti da neoplasie del sistema linfoemopoietico e da tumori solidi (a parte quelli del SNC): leucemie, linfomi Hodgkin e NH, istiocitosi, tumori ossei, renali, epatici, germinali e rari, neuroblastoma e sarcomi delle parti molli.

Accolti dal direttivo regionale della AGOP (Associazione Genitori Oncologia Pediatrica costituita nel febbraio 1985 con l’obbiettivo di sostenere le attività della struttura ospedaliera onde migliorare la cura, l’assistenza dei pazienti e delle loro famiglie) ed accompagnati dalla Dottoressa Fiorina CASALE responsabile del reparto nonché dall’intero staff medico e da numerosi genitori, il Comandante Rosario MEO ed una rappresentanza di uomini e donne della Guardia Costiera di Torre del Greco, hanno dedicato l’intera mattinata ai piccoli pazienti ricoverati entusiasti della presenza degli “Angeli del mare”, con i quali hanno a lungo chiacchierato rivolgendo tantissime domande sulla loro attività, illustrata anche attraverso alcuni filmati che hanno suscitato notevole interesse.

Nel corso della visita sono stati distribuiti a tutti i bambini di età ricompresa dai tre ai tredici anni, berretti, gadget e giocattoli che il personale della Capitaneria di Porto ha voluto solidalmente donare ad ognuno al fine di poter contribuire, anche se solo in parte, a rendere meno gravosa la loro permanenza in reparto ed in day-hospital.

Attraverso questo piccolo ma significativo gesto, la Guardia Costiera che da sempre fonda la propria missione istituzionale sui valori di solidarietà, coraggio, altruismo e fratellanza, ha inteso manifestare la propria umana vicinanza ad esponenti del volontariato ed operatori sanitari quotidianamente impegnati nella cura dei bambini affetti da tumore.

Particolarmente significativo e toccante l’incontro con i familiari dei piccoli pazienti che hanno inteso esprimere tutto il loro più corale e sincero ringraziamento al personale della Capitaneria di Porto per aver voluto condividere l’esperienza della sofferenza e dedicare il proprio prezioso tempo ai loro piccoli che con trepidante gioia hanno atteso e vissuto l’incontro.

Al termine della visita, il Comandante MEO ha voluto rivolgere parole di grande apprezzamento ed estremo riconoscimento all’intera grande famiglia del Reparto composta da medici, personale paramedico e operatori, tutti volontari per lo straordinario impegno che quotidianamente profondono nell’affrontare i gravi e numerosi problemi che i pazienti e le loro famiglie sono costretti a vivere sul piano sanitario, psicologico, sociale, affettivo ed umano, in un corale impegno di solidarietà, di fratellanza, di amicizia che rappresenta una sorta di piccolo, ma al contempo grandioso “miracolo di umanità.”

La dottoressa CASALE a nome dell’intero staff medico del reparto ha auspicato il consolidamento di tale virtuosa e bella collaborazione con la Guardia Costiera di Torre del Greco che tanta gioia ha suscitato nei piccoli pazienti e che notevole importanza ha rivestito sotto l’aspetto umano e professionale.