famigliaDomenica 29 novembre l’Associazione Famiglie Italiane di Torre del Greco promuove l’incontro “DOMENICA delle FAMIGLIE” sul tema: “I figli a casa e a scuola” che si svolgerà dalle ore 9,45 presso il salone della Comunità delle Suore della Provvidenza in Via Giovanni XXIII n. 50.

L’incontro arriva dopo il sinodo mondiale sulla famiglia di ottobre che ha ascoltato le voci delle famiglie e dei pastori della Chiesa venuti a Roma da ogni parte del mondo, portando problemi e speranze, ricchezze e sfide, “cercando di leggere le tante realtà e problematiche con gli occhi di Dio – come ha detto Papa Francesco nel suo discorso finale del 24 ottobre 2015 – per accendere e illuminare con la fiamma della fede i cuori degli uomini, in un momento storico di scoraggiamento e crisi sociale, economica, e di costante attacco e sofferenza del grande ruolo sociale della Famiglia. Il Sinodo ha significato e testimoniato a tutti che il Vangelo rimane per la Chiesa la fonte di viva di eterna novità, contro chi vuole “indottrinarlo” in pietre morte da scagliare contro gli altri, rinnovando quella sfida di annunciare il Vangelo all’uomo d’oggi, difendendo la famiglia da tutti gli attacchi ideologici e individualistici”.

“Sembra che dall’Europa prendano solo spunti per tasse o blocco di pensioni e assunzioni di giovani, o di colonizzazioni ideologiche, anziché valutare concrete politiche di difesa e aiuti alla Famiglia e ai giovani. – dichiara Guglielmo Di Luca rappresentante del Forum Regionale della Famiglia – L’Italia resta ancora l’unico paese europeo che non ha ancora una legge quadro sulle politiche familiari, come la Francia, l’Inghilterra o la Germania, che da decenni riconoscono e difendono la famiglia come fondamentale capitale sociale ed economico per la stabilità del loro paese. – conclude Di Luca – che sollecita l’esecutivo nazionale e i governi locali ad accelerare i tempi per una legge quadro sulle politiche familiari e istituire un vero e proprio dicastero, con risorse e mezzi, in linea con i paesi europei, per difendere e promuovere ruolo della Famiglia e di un futuro dignitoso ai giovani”.