ok (1) ok (4)Nella giornata di ieri più di 150 militari del gruppo carabinieri di Torre Annunziata, 10° reggimento “Campania”, 11° battaglione “Puglia”, N.a.s. di Napoli e 7° nucleo elicotteristi di Pontecagnano (Sa) sono stati impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio. Obiettivo: le aree sensibili sotto il profilo operativo dei grossi Comuni costieri vesuviani di Torre Annunziata, Torre del Greco e Castellammare di Stabia. Durante le operazioni cono state eseguite 91 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari. Nel rione ‘Savorito’ di Castellammare di Stabia, i militari hanno circondato uno stabile di 6 piani, ispezionando una ventina di abitazioni e aree condominiali. Scoperchiando tutti i tombini attorno alla palazzina, all’interno delle condotte, i militari hanno trovato 1 chilo e mezzo di marijuana (chiusa in un bustone di plastica, ancora da suddividere in dosi), 250 grammi di cocaina già divisa in dosi e quasi 80 grammi di hashish. È stato trovato anche molto materiale per il confezionamento (centinaia di bustine di cellophane, bilancini di precisione) e un mefisto. Nello stesso contesto sono stati arrestati tre spacciatori colti in flagranza: Ciro Amodio, 31enne, già noto alle forze dell’ordine, Giovanni Longobardi, 32enne e Francesco Massa, 59enne, tutti di Castellammare, ritenuti responsabili di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso delle operazioni, arrestati altri due pusher: uno a Torre Annunziata, Andrea Summonte, 21 anni, a cui sono stati sequestrati 11 grammi di marijuana divisa in dosi, due ricetrasmittenti, un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento e uno a Torre del Greco, Damiano Casamento, 38 anni, a cui i carabinieri hanno sequestrato 13,3 grammi di hashish già divisi in dosi. Durante il servizio, altri due arresti a Torre del Greco: Ivanov Panev Dimitar, 34enne, già noto alle forze dell’ordine e Antoaneta Valkova Kamenchov, 46enne, ritenuti responsabili di furto di energia elettrica per aver allacciato abusivamente la loro rete domestica a quella pubblica. Arrestato per maltrattamenti in famiglia nei confronti dei genitori conviventi G.R., 30enne, di Napoli, già noto alle forze dell’ordine. È stato colpito da ordine di esecuzione invece Luigi Manzo, 41enne, di Boscoreale, già noto alle forze dell’ordine, dovrà espiare 3 mesi e 5 giorni. 17 persone sono state denunciate in stato di libertà per reati vari. Contestate 65 violazioni al codice della strada, sequestrati una decina di veicoli e carte di circolazione). ok (1) ok (4)