SEQUESTRO ATTREZZIIeri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno denunciato in stato di libertà un 25enne di corso San Giovanni, un 31enne di Portici ed un 45enne di S. Giorgio a Cremano, in quanto ritenuti responsabili del reato di ricettazione.

Intorno alle 14, i poliziotti stavano transitando lungo corso S. Giovanni quando hanno notato il 31enne di Portici con una valigetta portautensili nascondersi alla loro vista furtivamente dentro un locale. Insospettiti hanno deciso di entrare e perquisirlo. All’interno hanno trovato alcune pile di cassette porta attrezzi ed altre due persone.

 Da un primo esame è stato rilevato che si trattava di attrezzi di vario genere quali trapani, smerigliatrici, saldatrici professionali ed altro, il tutto per un elevato valore commerciale. Tutte le cassette riportavano la ragione sociale di una ditta umbra.

E’ bastato rintracciane i responsabili per scoprire che un loro furgone era stato oggetto di furto a seguito di una sosta sull’area di servizio Roma Casilina Est.

Le numerose valigette come i locali che le custodivano sono state poste sotto sequestro ed i tre uomini denunciati in stato di libertà.