auleL’allarme è arrivato con una telefonata al 112 nel corso della notte: alcuni soggetti si erano introdotti nell’istituto scolastico “Giampietro – Romano” di via Nazionale, già bersaglio di un furto il 25 gennaio scorso, quella notte i ladri si erano intrufolati nella struttura attraverso una finestra al piano terra e avevano portato via 3 pc portatili da un’aula (valore circa 1.500 euro). Dopo la segnalazione, i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Torre del Greco si sono precipitati sul posto e subito hanno notato due giovani mentre tentavano di scavalcare la recinzione di ferro dell’istituto, col capo coperto e zaino in spalla. Alla vista dell’ “alfetta”, i ragazzi sono fuggiti a piedi separandosi per le vie circostanti, ma i militari li hanno raggiunti dopo un breve inseguimento. Un 18enne e un 17enne, entrambi del luogo, sono stati bloccati e arrestati in flagranza per tentato furto aggravato in concorso. Nel corso del successivo sopralluogo, inoltre, i militari hanno constatato che i due giovani per ricercare materiale informatico da portare via si erano introdotti nell’edificio scolastico e avevano forzato le serrature di alcuni cassette di sicurezza a muro. Nel corso della perquisizione personale dei due, i carabinieri hanno anche trovato addosso a loro diversi arnesi da scasso: pinze, paletti di ferro e plastica, giraviti, guanti in lana e un passamontagna. I ragazzi sono in attesa rito direttissimo: l’arrestato maggiorenne è stato tradotto ai domiciliari, mentre il minorenne è stato accompagnato nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.