13.02.2016 ALTO IMPATTO Ritrovate armi, chili di cocaina, marijuana e kobret, sequestrati migliaia di euro provento di attività illecita. Spunta anche un 65enne che rubava energia elettrica e la “vendeva” ad esercizi commerciali e privati.

Nel corso di un vasto servizio finalizzato al contrasto dei fenomeni di illegalità diffusa condotto “a largo raggio” nei rioni “Forcella”, Sanità”, nel quartiere “San Lorenzo”, nell’area nord del capoluogo – “San Pietro a Patierno”, “Secondigliano”- nonché nelle aree di Giugliano e Casoria, i carabinieri delle compagnie Stella, Casoria e Giugliano in Campania, condotto insieme a colleghi del reggimento “Campania”, circa 200 militari, hanno inferto un pesante colpo ai fenomeni di illegalità diffusa sul territorio. In città, 4 arrestati per spaccio di droga, in due distinte operazioni: Mousa Koulibaoy, 29enne del Senegal, Hassan Touati, 41enne algerino, Joanna Kotodziyzyk, 40enne polacca e Silwia Katarzyna Krasny, 33enne, polacca, tutti già noti alle forze dell’ordine. I carabinieri del nucleo operativo Stella, durante un servizio di osservazione in piazza San Francesco, li hanno colti a smerciare stupefacente a “clienti” della zona. I carabinieri li hanno bloccati e perquisiti, trovando addosso alle due donne 105 grammi di hashish, (suddivisi in 38 stecchette) e 105 euro in contanti, ritenuti provento di illecita attività. Un 19enne di origini nigeriane, anche lui arrestato per spaccio, è stato preso dal nucleo operativo Stella. I militari lo hanno notato a piazza Garibaldi: aveva un atteggiamento sospetto e lo hanno osservato per un pò, finché non ha ceduto due dosi ai suoi acquirenti. A quel punto è stato bloccato e arrestato. Si tratta di Yebooh Doloniom, in Italia senza fissa dimora. Addosso aveva altri 8 grammi di hashish e 1 grammo di marijuana pronti allo spaccio e 125 euro in banconote di vario taglio, ritenute riconducibili ad attività illecita. Ancora droga, ma denunciato invece in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio, un 28enne di origini nigeriane, già noto alle forze dell’ordine che in via Carriera Grande è stato trovato dai carabinieri a detenere 2 dosi di hashish e 50 euro in contante, ritenute provento di attività illecita. Arrestati invece su ordine dell’autorità giudiziaria: Samuel Monye, 25enne, nigeriano, del quartiere San Lorenzo (gravato da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Perugia; dovrà espiare 1 anno e 11 mesi per traffico di sostanze stuefacenti); . Francesco Tancredi, 34enne, del quartiere San Lorenzo (colpito da aggravamento della misura cautelare degli arresti domicliari. Con custodia in carcere, emessa dalla Corte di Appello di Napoli a seguito del suo arresto per evasione dello scorso gennaio); Gennaro Varriale, 25enne del quartiere Vicaria (condannato dal tribunale di Napoli a 5 anni e 8 mesi di reclusione per lesioni personali aggravate e spaccio di stupefacenti); Rosaria Otranto, 42enne, del rione don Guanella (che è stata condannata dal tribunale di Salerno a 7 anni di reclusione per rapina. Gli arrestati sono stati tradotti nelle case circondariali di Poggioreale e Pozzuoli). Tre i denunciati per reati vari. Si tratta di un 45enne di San Pietro a Patierno, per evasione dagli arresti domiciliari, cui era sottoposto per spaccio: è stato sorpreso dai carabinieri di San Pietro a Patierno all’esterno della sua abitazione. Denunciati per furto di energia elettrica un 27enne e una 37enne di Forcella: i carabinieri di Borgoloreto hanno scoperto il loro collegamento abusivo diretto alla rete elettrica pubblica. Due auto rubate sono state rinvenute a Secondigliano e in via Foria. Sono state restituite a fortunati proprietari. Nell’area nord del capoluogo, compresa tra Giugliano e Casoria, 13 in totale le persone arrestate. 3 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, fermati ad Arpino di Casoria, mentre si aggiravano tutti insieme a piedi nei pressi di una piazza di spaccio. Fermati, avevano addosso in totale 1700€ e 250 gr. circa di marijuana. Si tratta di: Giovanni Calcavecchia, 33enne, Pio Vittorio Calcavecchia, 31enne e Giovanni Granata, 22enne, tutti di Napoli. Tre gli arresti per furto, tra cui uno di energia elettrica. Paradossale: Alberto Arabiano, 65enne di Cardito, aveva realizzato dalla cabina pubblica degli allacci abusivi, i cui fili passavano sotto terra, con cui riforniva 4 abitazioni e 2 locali commerciali. E i titolari degli esercizi e i privati pagavano bimestralmente la “bolletta” dell’energia elettrica ad arabiano. Un arrestato per estorsione e maltrattamenti in famiglia (un 19 enne di Cardito che minacciava la giovane madre con un coltello da cucina per ottenere i soldi da spendere in droga) e 5 su ordine dell’Autorità giudiziaria (Rosario Piscopo, 48enne, Luigi De Falco, 39enne, Giuseppe Gentile, 67enne, tutti di Arzano e già noti alle forze dell’ordine, D.D.B., 44enne di Qualiano –tratto in arresto per stalking- e infine Antonio Arena, 26enne di Marigliano). Un 25enne di Afragola, Ciro Giacalone, è stato tratto in arresto per detenzione illegale di armi da fuoco: nel rione Salicelle deteneva 2 pistole scacciacani prive di tappo rosso e 1 pistola lanciarazzi. Nel corso del servizio, 50 le persone denunciate in stato di libertà per reati vari, 120 le perquisizioni domiciliari, personali e veicolari. Ingenti i sequestri di droga: si parla di 1782 dosi, di cui: 2.57 kg di marijuana, 54 gr. di cocaina e 1.44 kg di kobret. Tra questi, 44 munizioni cal. 357, una munizione cal. 10. e 105 grammi di kobret sono stati trovati dai carabinieri dietro una chiesa del parco Verde. Contrastati inoltre il commercio abusivo e la contraffazione: è stato denunciato il titolare di un negozio di cd in cui vendeva –anche- cd e dvd falsi; ne sono stati sequestrati decine. Sul fronte dei controlli alla circolazione stradale, 123 le contestazioni elevate in tutto. 11 a soggetti che erano alla guda senza patente, oltre ad altre 18 contravvenzioni (per mancata revisione, mancanza dei documenti di circolazione, mancanza di R.c.a., circolazione con veicolo già sottoposto a sequestro, mancanza di cinture di sicurezza). I veicoli sequestrati sono 19.