buonajIn queste ore, il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, è riunito in seduta permanente con alcuni consiglieri, assessori e dirigenti comunali per affrontare la situazione venutasi a creare nel settore dei rifiuti al fine di evitare un’interruzione del servizio alla scadenza del rapporto con la società Multiecoplast prevista per il prossimo 29 febbraio.

Dal Provveditorato per le Opere Pubbliche di Campania e Molise, infatti, si è ufficialmente appreso che i tempi delle procedure della nuova gara per l’assegnazione del servizio (che sarà gestito dalla Stazione Unica Appaltante composta dallo stesso Provveditorato e dalla Prefettura di Napoli) sono valutabili tra i 4 e i 6 mesi.   

Anche alla luce di un parere del Dipartimento di Prevenzione Servizio di Igiene Sanità Pubblica dell’Asl Napoli 3 Sud circa un eventuale rischio igienico-sanitario in caso di interruzione del servizio, dunque, si stanno vagliando tutte le soluzioni previste dalla legge per intervenire a tutela della salute pubblica.  

Nel frattempo, il sindaco ha accettato le dimissioni rassegnate dal dirigente alla Pianificazione Urbanistica e Servizi Tecnici, arch. Olimpio Di Martino, che resterà in carica per il periodo di preavviso previsto dalla Legge.

«In costante contatto con la Prefettura di Napoli, stiamo valutando di concerto con gli uffici le opportune soluzioni per garantire continuità del servizio ed evitare disagi alla popolazione. Il nostro obiettivo  prioritario è scongiurare la paralisi del servizio. Ringrazio l’arch. Di Martino per il lavoro fin qui svolto ed il contributo offerto», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.