marano 1 marano 2I carabinieri della locale tenenza all’esito di un servizio antidroga organizzato per contrastare le attività di chi rifornisce i pusher della zona hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, due incensurati: Agostino Moio, 41enne, di Marano e Giovanni Baiano, 31enne, di Mugnano di Napoli. I militari dell’arma li hanno monitorati durante un servizio di osservazione predisposto su corso Umberto e sono intervenuti quando Baiano è uscito in auto da una rimessa con fare sospetto. Il 31enne è stato subito bloccato e perquisito: sotto al sedile della vettura c’erano 2 panetti di hashish del peso complessivo di 200 grammi. È stato perquisito anche il box di Moio, e qui i carabinieri hanno scoperto: 88 kilogrammi di hashish, numerosissimi panetti di varia forma e peso. Nella sua abitazione invece è stata trovata una grossissima somma di denaro, ben 170mila euro in denaro contante (banconote di vario taglio) tenute nascoste in varie casseforti e in un armadio. Nel corso dell’operazione è stato inoltre denunciato, in stato di libertà per concorso nella detenzione, un incensurato 29enne di Calvizzano, intestatario di 2 auto rinvenute dentro il medesimo box. Dopo le formalità, gli arrestati sono stati tradotti nel carcere di Poggioreale.