spaccio

Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Secondigliano, hanno arrestato il 26enne del Quartiere San Pietro a Patierno Raffaele Carrese in quanto ritenuto responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio.

I poliziotti lo hanno sorpreso all’interno di un parcheggio di Via Paternum mentre spacciava della sostanza cannabinoide celata all’interno di una vano contatori dell’acqua di un vicino edificio di edilizia popolare.

Il giovane spacciatore è stato quindi bloccato e sottoposto a perquisizione personale. Gli agenti gli hanno trovato nelle tasche 315 euro in banconote di vario taglio verosimile frutto dell’attività di spaccio. All’interno del vano scala, occultato tra i tubi, hanno invece trovato un termos metallico contenente 32 bustine di cannabis.

Raffaele Carrese è stato pertanto arrestato e subito condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

Gli agenti del commissariato di Polizia Secondigliano, collaborati da agenti dell’Ufficio Prevenzione Crimine Campania hanno effettuato, nella giornata di ieri, un controllo straordinario del territorio controllando 11 autovetture di cui una sottoposta a sequestro amministrativo 25 persone e sono state contestate 5 violazioni al CDS.