torre annunziata

images carabinieriI carabinieri della tenenza di Arzano hanno tratto in arresto un 26enne di Casavatore già noto alle forze dell’ordine. L’uomo aveva dato vari morsi alla propria fidanzata 21enne alla quale aveva anche sottratto il telefonino e poi anche alla madre della giovane, una casalinga 43enne, intervenuta a difesa della figlia. I militari sono intervenuti su richiesta di aiuto al 112 e sono riusciti a bloccare il violento, che ha opposto resistenza.
Le donne sono entrambe ricorse a cure nell’ospedale di Frattamaggiore ove i sanitari hanno riscontrato alla più giovane “trauma contusivo distorsivo spalla sinistra, trauma con abrasione contusiva di forma circolare spalla destra” e alla madre “contusione ed ecchimosi avambraccio dx” giudicandole guaribili in 7 e 6 giorni.
Il telefonino è stato trovato e restituito al legittimo proprietario.
L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.