Assenteismo al comune di Procida, i carabinieri della compagnia di Ischia hanno dato esecuzione a un’ordinanza cautelare interdittiva a carico di quattro dipendenti comunali. Sono indiziati di truffa aggravata e continuata ai danni del Comune di Procida. Dodici in tutto le persone indagate. Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli, sono partite da accertamenti dei carabinieri iniziati a seguito di una segnalazione circa l’assenteismo dal posto di lavoro di alcuni dipendenti comunali e di appartenenti al Comando Vigili Urbani. Sono così scattati servizi di osservazione, controlli e pedinamenti che hanno permesso di appurare sin da subito e per tutto il corso dell’operazione che alcuni dipendenti e vigili urbani, allontanandosi dal posto di lavoro dopo aver marcato il loro cartellino in entrata, si recavano in altri luoghi a svolgere faccende personali, spese varie o addirittura rientravano a casa. Sono emersi casi di omesse timbrature dei cartellini, doppie timbrature da parte di colleghi compiacenti, inosservanza sistematica di puntualità e dell’orario minimo di servizio svolto, con responsabilità indirette dei rispettivi Capi Sezione e del Responsabile della 1^ Sezione Ufficio Personale. Il GIP di Napoli ha disposto nei confronti dei 4 soggetti la sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio o servizio per la durata di mesi dodici.