Sant’Antimo: bimbo di 3 anni vaga nella notte per la città. Trovato dai carabinieri che lo riscaldano e poi denunciano i genitori.

Alle 2 di notte un bambino di 3 anni camminava da solo per Sant’Antimo, in pigiama, infreddolito, con un joystick in mano. lo hanno notato in via Nicola Romeo i carabinieri della tenenza di Sant’Antimo durante un servizio di pattuglia.

I militari sono scesi dall’auto e si sono precipitati per metterlo al sicuro. Lo hanno preso in braccio e rassicurato.

In un primo momento il piccolo non riusciva neanche a parlare ed è stato tranquillizzato dai militari che lo hanno portato in caserma e rifocillato con una bevanda calda e una merendina in attesa dei sanitari del 118.

Una volta giunto il personale sanitario il bambino è stato visitato: stava bene. Era solo molto spaventato.

I militari sono poi tornati indietro a cercare la madre.

La donna nel frattempo si era accorta che il bambino non c’era ed aveva chiamato il marito; quest’ultimo era a Caivano dove di solito esercita abusivamente l’attività di parcheggiatore abusivo.

La signora ha spiegato che ieri sera si era addormentata sul divano mentre guardava la tv e presumeva che proprio in quei momenti il figlio era uscito di casa approfittando della serratura di casa che era rotta.

La posizione di entrambi i genitori è stata rapportata alla magistratura.