tdg2La finanza irrompe a Palazzo Baronale. E’ scattato intorno alle 7 di questa mattina un blitz delle fiamme gialle all’interno della casa comunale di Torre del Greco. I finanzieri hanno perquisito uffici, a caccia di atti e documenti utili all’inchiesta che stanno conducendo, sull’appalto per la raccolta rifiuti nella città vesuviana. Perquisito l’ufficio del sindaco Borriello e dell’assessore con delega ai rifiuti Salvatore Quirino a palazzo La Salle, perquisizioni anche a casa del primo cittadino e nell’abitazione del segretario generale Anna Lecora. Le ipotesi di reato contestate al primo cittadino sono abuso d’ufficio e corruzione. In particolare al sindaco Borriello viene contestata la condotta adottata per arrivare alla revoca dell’appalto alla ditta Ego Eco e il successivo affidamento alla Fratelli Balsamo. Indagati anche l’assessore Quirino, il segretario generale del Comune Anna Lecora e i responsabili della ditta Fratelli Balsamo. 

 

tdg