112Nel corso di servizi predisposti per prevenire e contrastare il fenomeno dell’illecito smaltimento di rifiuti effettuati tra Boscoreale e Terzigno dai carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, i militari dell’Arma hanno denunciato per gestione di discarica non autorizzata di rifiuti un operaio 47enne di Gragnano che senza alcuna autorizzazione aveva adibito un’area di circa 3100 metri in via Panoramica a Boscoreale a deposito di rifiuti speciali pericolosi (materiale edile di risulta). Sempre a Boscoreale sono stati denunciati un operaio incensurato 57enne e un operaio incensurato 48enne di Castellammare nonché un 43enne di Scafati che avevano adibito senza alcuna autorizzazione un’area di circa 1800 metri quadrati in via Aquini di Boscoreale a deposito di rifiuti speciali pericolosi, tra i quali eternit, materiale plastico e ferroso, materiali di risulta, scarti di lavorazioni chimiche meccaniche e tessili. A Terzigno, denunciati per trasporto, raccolta e smaltimento di rifiuti speciali non autorizzati un trentottenne di San Giuseppe Vesuviano e un trentunenne di Ottaviano già noti alle forze dell’ordine sorpresi a bordo di un Fiat Ducato carico con circa 1900 kg di scarti di lavorazione tessile.