“Ennesima pagina indecente da dimenticare in Consiglio Comunale”, così la consigliera d’opposizione Romina Stilo all’indomani del consiglio comunale con all’ordine del giorno anche l’approvazione delle tariffe Tari.

“L’aumento TARI era già alle porte e già annunciato in tempi non sospetti. Ma portare una delibera con dati falsati e non ricorretti secondo la richiesta della città metropolitana è stato un atto scellerato, denotando la poco serietà e leggerezza di questa amministrazione comunale. In commissione al dirigente responsabile ho fatto presente che i dati dovevano essere rettificati ma non ne ha voluto tenere conto”, ha incalzato l’ex vicesindaco, “il costo dello smaltimento dei rifiuti indifferenziati è stato aumentato da 129,31 €/ton a 150,34 €/ ton. E non se ne è tenuto conto nella delibera che volevano approvare in consiglio comunale. Fumo negli occhi. L’aumento è molto più elevato di quanto è descritto in quella delibera. Inizialmente era stata approvata alla luce dei vecchi valori ma nel momento in cui si è a conoscenza delle modifiche da apportare, non si può far finta di nulla. Hanno pensato di fare le solite tarantelle quando bastava ritirarsi in buon ordine subito , senza dare troppo spettacolo. L’indisponente supponenza dei saccenti non potrà mai farli volare in alto. Consiglio rinviato dopo 5 ore di sospensioni e battibecchi sullo stesso argomento. Quest’ultimo importante e fondamentale per il DUP e il Bilancio di previsione, Vitali per la città e per il i cittadini torresi”.