nel napoletano

carabinieri

‘Il crimine non va in pensione’. I Carabinieri del Comando Stazione di Sant’Antonio Abate hanno arrestato per furto con destrezza Carmine Limatola, 82enne, e Pasquale De Amicis, 79enne, entrambi di Torre Annunziata, ‘veterani’ frequentatori di aule di giustizia e caserme dati i numerosi precedenti specifici commessi durante la loro lunga ‘carriera’ criminosa.
La vittima: un loro coetaneo che ha appena ritirato la pensione di 500 euro dall’ufficio postale di Sant’Antonio Abate.
Nelle fasi del furto, ricostruite dai Carabinieri attraverso l’acquisizione di video dalle telecamere poste a sorveglianza lungo le strade della cittadina vesuviana, appare tutta la loro abilità nell’individuare la vittima, seguirla e ‘ghermire’ il bottino con il tocco da esperto borseggiatore. Ma i filmati evidenziano anche i limiti dovuti all’età, come la camminata lenta, la schiena ricurva e i riflessi poco pronti nella guida (si vede la vettura dei due anziani ladri bloccare il traffico durante l’inversione di marcia per inseguire la vittima).
La vittima è andata subito in caserma a fare la denuncia, e alla richiesta del maresciallo: “Ricorda se qualcuno le si è avvicinato in modo strano?”; risponde: “Si, in piazza, due anziani come me mi hanno chiesto delle informazioni!”.
Dalla descrizione i carabinieri capiscono di chi si tratta. Una pattuglia intercetta e blocca i due borseggiatori sull’itinerario di rientro presso le rispettive abitazioni. Addosso ai fermati i militari trovano la somma derubata (recuperata e restituita al proprietario).
Gli arrestati, dopo le formalità di rito, vengono accompagnati in stato di arresto presso i rispettivi domicili a disposizione dell’autorità giudiziaria e in attesa del rito per direttissima.