Un’indagine dei carabinieri della compagnia di Giugliano, coordinata dalla procura della repubblica di Napoli Nord, volta a contrastare l’abbandono di rifiuti nelle campagne o lungo le strade nella Terra dei Fuochi, nonché l’incendio di cumuli di immondizia, ha portato a 32 denunce.
Questo nel corso di un solo sorvolo effettuato con l’elicottero dell’elinucleo carabinieri di Pontecagnano.

I carabinieri hanno controllato dall’alto l’agro giuglianese e individuato 20 terreni su cui erano accatastati rifiuti di ogni genere (pneumatici, elettrodomestici, materiali di risulta di opifici meccanici, elettrici, edili e calzaturieri) in gran parte persino bruciati.

In uno dei terreni, è stato accertato durante il sorvolo, c’era addirittura un incendio in corso: si trattava di parti di serra dati alle fiamme che stavano ardendo su un campo coltivato a ortaggi.

I titolari dei terreni, 32 in totale, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per sversamento o combustione illecita di rifiuti.