Carte d’identità a Torre del Greco, dal 4 marzo prenotazioni on line. Ma restano i disagi

454

Non frenano le polemiche le parole del sindaco Giovanni Palomba intervenuto nell’ambito del caos per il rinnovo delle carte d’identità all’ufficio anagrafe.

“Sono appena tornata dal comune senza aver fatto la carta d’identità”, ha scritto ancora ieri una cittadina indignata sul gruppo Segnaliamo cosa va e non va a Torre del Greco, “alle 14 i numeri sono già esauriti. Non potendo andare alle 6 di mattina o alle 13, mio figlio non potrà rinnovarla. Fino a quando i numeri non verranno consegnati all’apertura dell’ufficio ci saranno disagi”.

Il primo cittadino ha detto di essere al corrente delle lamentele e delle file di attesa che i cittadini sono costretti a fare per prenotare la versione elettronica del documento di riconoscimento. Palomba ha riconosciuto gli sforzi del personale che garantisce in media la produzione di 200 tessere settimanali. Poi l’annuncio: “Dal prossimo 4 marzo daremo avvio alle prenotazioni on line grazie alle quali gli utenti potranno prenotare direttamente la carta di identità per mezzo di un’agenda elettronica messa a disposizione dal ministero dell’Interno”. A questo si affiancherà anche uno sportello presso l’Urp per aiutare anziani e quanti non hanno la possibilità di effettuare autonomamente la prenotazione on  line.

Fino ad allora però il problema andrà avanti. Il  problema segnalato dai cittadini è che la fila si forma diverse ore prima rispetto all’orario di apertura dell’ufficio Anagrafe con “qualcuno di buona volontà che inizia a segnare i nomi in ordine di arrivo”. “Quando sono arrivato alle 6.45 ero il quinto in ordine di arrivo”, ha spiegato ancora il cittadino che è riuscito a prenotarsi dopo ben due tentativi falliti.