Cassa Marittima, mobilitazione dei Marittimi per il Futuro a Napoli: arriva un primo successo – VIDEO

855

Mobilitazione a Napoli dell’associazione Marittimi per il Futuro per denunciare i disagi che i lavoratori del mare torresi vivono ogni giorno dopo la chiusura della Cassa Marittima a Torre del Greco. Una problematica aggravata dalla mancanza, da quasi un anno e mezzo, del medico fiduciario, predisposto alle visite domiciliari, con i lavoratori costretti a recarsi a Napoli in caso di necessità.

Questa mattina, nel corso della manifestazione ai piedi della Cassa Marittima napoletana, i marittimi hanno nuovamente esposto le proprie ragioni, ottenendo una prima, seppur parziale, vittoria.

Ma l’associazione continuerà a far sentire la propria voce a Roma, al Ministero della Salute, per chiedere al governo gialloverde, fortemente sostenuto dai Marittimi per il Futuro a Torre del Greco lo scorso marzo, di mantenere le promesse fatte in campagna elettorale.

Il presidente dell’associazione, Vincenzo Accardo, ha denunciato anche la scandalo legato al pagamento dei ticket sanitario: “Fino a qualche anno fa la nostra categoria godeva di  maggiori tutele, poiché i servizi venivano garantiti dalla cassa marittima e non eravamo costretti a pagare i ticket”.

Al link lo speciale realizzato da TVCITY nei giorni scorsi con le testimonianze di alcuni marittimi di Torre del Greco e i disagi vissuti per raggiungere  Napoli anche – ad esempio – durante periodi di convalescenza.

Cassa Marittima, l’odissea dei lavoratori del mare torresi – LO SPECIALE DI TVCITY