Presentata stamattina a Castellammare di Stabia presso l’aula magna dell’ITI Renato Elia la seconda edizione del progetto “IDEAzioneGIOVANI CORRENTI [email protected] PER CREARE VALORE”, promosso dal Gruppo Acea in collaborazione con CONSEL- Consorzio Elis, al quale ha aderito anche quest’anno GORI. L’iniziativa, volta a favorire la crescita di una nuova generazione più consapevole e attenta ai temi della sostenibilità, offre un percorso educativo-didattico che promuove non solo le conoscenze tecnico-scientifiche ma stimola anche l’interesse e la motivazione dei ragazzi che, con le loro idee, possono diventare motore di innovazione sociale, economica e ambientale. L’Istituto scolastico stabiese gareggerà con altri 11 Istituti tecnico-professionali di Lazio, Toscana, Umbria e Campania, avvicinandosi ai temi della sostenibilità e dell’efficienza energetica. I professionisti e gli esperti di GORI, denominati “Maestri di Mestiere”, entreranno nella scuola per aiutare gli studenti a sviluppare progetti innovativi volti alla salvaguardia e al benessere della collettività, mediante la valorizzazione e il risparmio delle risorse naturali. Il progetto prevede per la prima volta la partecipazione degli studenti dell’ultimo anno, nel ruolo di tutor dei loro “colleghi” delle classi quarte e di auditor interni con il compito di verificare l’efficienza energetica dei loro edifici scolastici. Gli studenti di classe quarta, invece, studieranno soluzioni innovative per favorire la trasformazione del loro istituto in un ambiente eco-friendly. Questo nuovo approccio all’iniziativa ben rappresenta lo spirito e l’obiettivo dell’edizione 2019: dare alle scuole, anche con la partecipazione degli studenti, un piano di gestione energetica che possano poi adottare in maniera permanente. A conclusione del progetto, una giuria formata da esperti del Gruppo Acea, decreterà il 14 maggio in un incontro a Roma che ospiterà alcuni degli studenti che hanno partecipato all’iniziativa, le tre idee vincitrici per le categorie: acqua, energia, ambiente. Le scuole vincitrici riceveranno un premio in denaro e i team delle classi quarte, che avranno ricevuto l’apprezzamento della giuria, parteciperanno al Summer Camp Acea, in programma a luglio. Al lancio del progetto presente il responsabile Personale e Organizzazione di GORI, Salvatore Rubbo, che ha così commentato: ““Si tratta di un’attività volta ad intraprendere progetti ed azioni orientate alla tutela della risorsa idrica ed all’efficientamento energetico. I ragazzi, unitamente ai maestri di mestiere GORI, intraprenderanno un percorso che li porterà a sviluppare un’idea innovativa da trasformare in prototipi che saranno presentati a Roma ad aprile”. Grande soddisfazione anche da parte del dirigente scolastico dell’ITI, Giovanna Giordano: “Ringraziamo GORI ed Acea per questo tipo di iniziative perché ci danno la possibilità di sensibilizzare i giovani attraverso le loro competenze e le loro conoscenze, orientandoli alla sostenibilità ambientale e al rispetto dell’ambiente”.