carabinieri_112_giu_13All’interno della villa comunale, di sera, aveva aggredito insieme ad altre due complici una 15enne per motivi banali. Prima a parole, poi a fatti: uno schiaffo alla malcapitata, vittima dell’episodio di bullismo. La 15enne, aiutata da una amica che era con lei, ha composto sul cellulare il 112 e ha chiesto l’intervento sul posto di una pattuglia di carabinieri per essere aiutata. I carabinieri della stazione di Castellammare che gravitavano in zona, nell’ambito dei servizi svolti a prevenzione e repressione dei reati contro la persona che si stanno verificando sul lungomare e in villa, si sono precipitati lì e hanno sentito le due ragazze: raccolta la descrizione della “capobanda”, l’hanno identificata e denunciata in stato di libertà: è una 18enne della città.