112Servizio straordinario di controllo del territorio messo in atto dai carabinieri della locale compagnia e del reggimento Campania. Durante le operazioni in zona Santa Caterina in un buco ricavato in un muro di pertinenza condominiale i militari hanno rinvenuto e sequestrato una pistola Clement 1910 cal. 6,35 con matricola alterata e caricatore. I carabinieri hanno inoltre arrestato un 22enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, Pasquale Di Capua, per spaccio di droga. Era ai domiciliari, ma ad un piano troppo alto per spacciare: così scendeva al piano terra del palazzo –evadendo dagli arresti domiciliari- e attraverso una finestrella ricavata nel portone ritirava il pagamento e cedeva ai clienti le dosi. Il traffico non è sfuggito ai militari dell’arma che, appostati nelle vicinanze, sono piombati a interrompere il “commercio”. Il giovane è stato arrestato per evasione e spaccio e ora attende la direttissima. Il servizio ha portato anche alla denuncia di 8 persone per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, guida senza patente, furto di energia elettrica, false dichiarazioni sulla propria identità e detenzione di stupefacenti, ma anche per guida in stato d’ebbrezza di un giovane trovato con tasso alcolemico di 1,5 (3 volte il massimo consentito), di un sorvegliato speciale che è stato trovato in compagnia di un pregiudicato e oltre l’orario in cui gli era consentito stare fuori casa. Denunciata infine per violazione di sigilli una persona beccata alla guida di un’auto sottoposta a sequestro. Inoltre 13 “clienti” di spacciatori sono stati segnalati alla prefettura di Napoli come assuntori di stupefacenti. Nel complesso sono stati sequestrati 110 grammi di marijuana e 2,5 grammi di cocaina. Durante il servizio si è proceduto al controllo di un centinaio di veicoli, altrettante persone e numerosi soggetti agli arresti domiciliari.