Castellammare, un tavolo tecnico permanente per Fincantieri

60
  • tvcity promo
  • Faiella
  • Lavela
  • Santa Maria la bruna
  • serigraph
  • Miramare
  • un click per il sarno

Un tavolo tecnico permanente per Fincantieri. Questa è la richiesta che il sindaco di Castellammare – Gaetano Cimmino – ha rivolto al Ministro Luigi Di Maio, al governatore regionale Vincenzo De Luca, al presidente dell’Autorità Portuale Pietro Spirito e all’amministratore delegato Fincantieri Giuseppe Bono.

“Ora è il momento di unire ulteriormente le forze e cooperare per garantire serenità a centinaia di famiglie e per imprimere una svolta decisa ad un polo industriale che merita un piano di rilancio all’altezza della sua storia e del suo impatto per il territorio e per tutto il Meridione” la convinzione alla base della missiva in cui il primo cittadino ha evidenziato le sue forti “preoccupazioni in merito al futuro dello stabilimento, un cantiere che rappresenta un polo industriale strategico non solo per Fincantieri ma per l’intero Meridione”.

Nelle lettera si ripercorrono le ultime tappe dalla convocazione di un consiglio comunale monotematico al Patto per Fincantieri fino al varo della nave Trieste – ammiraglia della Marina Militare Italiana – che “ha esaltato la rilevanza nazionale del cantiere”.

L’intento dell’amministrazione è quello di arrivare all’istituzione di un tavolo tecnico presso il ministero dello Sviluppo Economico al fine di predisporre “un’azione coordinata per garantire investimenti seri per il rilancio dello stabilimento di Castellammare”.