Il fororeporter stabiese Genny Manzo questa mattina ha documentato la presenza sulle coste di Castellammare di una mucca morta.

Con “Stabiapolis”, volontari e associazioni del territorio sta conducendo da mesi una battaglia per chiedere l’attivazione della griglia di contenimento del fiume Sarno, riavviata solo per pochi giorni dopo l’emergenza plastica.

“Stabia non è lo sversatoio di nessuno”, lo slogan diventato simbolo di questa battaglia.

“Da oggi la nostra battaglia ricomincia più forte di prima”, le parole del fotoreporter stabiese che ha denunciato la presenza della mucca morta sulla sabbia sui social, “è una vergogna. Se la griglia fosse stata in funzione questo non sarebbe accaduto”.

Le foto sono di Genny Manzo e Stabiapolis che hanno denunciato lo scempio ambientale in atto, invocando azioni incisive da parte del ministero dell’Ambiente e del ministro Sergio Costa.

 

Foto di Genny Manzo – Stabiapolis
Foto di Genny Manzo – Stabiapolis