????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

Questa mattina, presso la Caserma intitolata al Brig. Salvo D’Acquisto, sede del Comando Legione Carabinieri “Campania”, ha avuto luogo la cerimonia per la consegna di riconoscimenti da parte del Comandante della Legione, Generale di Brigata Gianfranco Cavallo, a 46 militari dell’Arma che, tra i circa ottomila presenti in Campania, si sono maggiormente distinti in recenti operazioni di servizio e in atti di eccezionale rilevanza. Erano presenti alla cerimonia i Comandanti Provinciali, una delegazione della Rappresentanza Militare e dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri in congedo. Tra i riconoscimenti più significativi vi sono l’Encomio Semplice del Comandante della Legione al Lgt Giuseppe SAPIO (deceduto – hanno ritirato la ricompensa la sig.ra Giuseppina BATTISTA e sig.ra Angela SAPIO rispettivamente moglie e figlia), al Mar.Ca. Giuseppe FUSCO, al Brig. Angelino ALFONSI, al V.Brig. Giacomo ILAZZO e al V.Brig. Erasmo ROCCO che a seguito d’indagine tra i comuni di Castel Volturno (CE) e Cassino (FR) traevano in arresto 5 persone ed eseguivano 6 provvedimenti restrittivi nei confronti dei componenti di un sodalizio criminale responsabile di traffico e spaccio di stupefacenti; all’App. Sc. Giuseppe SORRENTINO e all’App. Paolo CEFARIELLO, i quali, in Napoli, avuta notizia di un uomo che, introdottosi in un edificio pubblico si era cosparso di liquido infiammabile, minacciando di darsi fuoco, non esitavano ad intervenire, bloccando il malcapitato; al Mar.A.s.UPS Tommaso CANINO e al Car. Sc. Shiro Angelo CERBINO che a seguito di complessa attività investigativa tra i Comuni di Napoli e Salerno eseguivano un’ordinanza restrittiva nei confronti dei 5 persone responsabili di varie rapine; al Mar.A. s. UPS Sergio AVILIO, al Mar.A. s. UPS Tommaso CIERVO, al Mar.A. s. UPS Carmine SPINELLI, al Mar.Ca. Daniele MOLINELLI, al Brig.Ca. Luigi DE MICHELE e al V.Brig. Leone GALLI che partecipavano a complessa indagine nella provincia di Napoli che si concludeva con la cattura di un pericoloso latitante; al Mar. Ord. Luca LAUDANDO e al V. Brig. Pasquale PECORARO che, a Pomigliano d’Arco (NA), impegnati in attività di contrasto al contrabbando di tabacchi e lavorati esteri traevano in arresto 16 persone, sottoponendo a sequestro 9 tonnellate di t.l.e.; al Mar. Ca. Giuseppe FEOLA NISETTO, al V. Brig. Crescenzo SILVESTRO, all’App. Sc. Nunziante Amedeo ILLIANO e all’App. Emilio ZOTTI che, in Sant’Arpino (CE) e nei comuni limitrofi, partecipavano ad indagine che consentiva di eseguire 10 misure cautelari e trarre in arresto 8 persone responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti; al Cap. Marco BERALDO, al Lgt. Eliodoro PROTO, al Lgt. Vincenzo ROSATI, al Lgt. Giovanni FIORE e al Lgt. Francesco VIVONE, i quali in Montecorvino Pugliano (SA), individuavano e traevano in arresto gli autori di un efferato omicidio. Premiati, tra gli altri, con l’Elogio del Comandante della Legione: l’App. Sc. Francesco SERGI e l’App.Sc. Cristofaro MORELLI che ottenevano eccellenti risultati nella pianificazione ed attuazione di articolati dispositivi di sicurezza e ordine pubblico anche durante eventi di livello internazionale; il Lgt. Crescenzo IANNARELLA e l’App.Sc. Mauro CALLONI, la cui partecipazione ad attività d’indagine in provincia di Caserta consentiva di trarre in arresto il dipendente di un ufficio postale responsabile di truffa ai danni di 30 persone anziane; il Mar.Ca. Fabrizio DE BATTISTA, il Mar.Ca. Antonio CASCONE, il Mar.Ca. Mario IODICE, il Mar.Ord. Francesco GIAQUINTO e l’App.Marco CERVO, i quali, in Casal di Principe (CE), partecipavano a complessa indagine che consentiva di arrestare 6 persone ritenute responsabili di danneggiamento, detenzione e porto di armi da guerra e spaccio di sostanze stupefacenti; il Cap. Antonio PATRUNO, il Mar. A. s. UPS Pasquale RIGIONE PISONE, il Mar. A. s. UPS Francesco GIORDANO, il Mar. Ca. Angelo PORCARO, il Mar. Ca. Oreste Antonio ZOTTI e l’App. Sc. Massimiliano GUIDONE, la cui attività d’indagine nella Provincia di Avellino consentiva l’esecuzione di 9 provvedimenti restrittivi per spaccio di sostanze stupefacenti.