IMG-20151229-WA0002 IMG-20151229-WA0006Torre del Greco come Afragola, Cava de’ Tirreni, Portici e Pozzuoli. Sono questi i soli cinque Comuni campani che questa mattina, alla presenza del governatore Vincenzo De Luca, hanno potuto approvare il terzo atto aggiuntivo del programma “Più Europa”, ovvero la sottoscrizione del verbale che dichiara ufficialmente concluse le procedure legate ai finanziamenti europei che hanno riguardano le città con popolazione superiore ai 50mila abitanti.

Grazie all’attività portata avanti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello e al lavoro svolto dagli uffici preposti sotto il controllo dell’assessore ai Lavori pubblici Luigi Mele, oggi in Regione sono stati prodotti tutti gli incartamenti necessari a certificare l’avvenuta consegna dei lavori previsti nell’ambito dei numerosi cantieri che hanno interessato in questi mesi la città di Torre del Greco. Quello odierno, oltre ad essere un appuntamento importante per fare il punto della situazione dei lavori programmati nel programma “Più Europa”, lavoro che l’amministrazione Borriello ha affrontato di petto sin dall’atto del suo insediamento (avvenuto nel giugno dello scorso anno), è stato un momento utile anche per iniziare a gettare le basi per la seconda tranche di finanziamenti previsti nell’ambito del programma “Più Europa” annualità 2015-20.

“Siamo soddisfatti – afferma il sindaco Ciro Borriello – per le parole di elogio arrivate dai vertici regionali, oggi come nel recente passato. Un ringraziamento mi sento di rivolgerlo al presidente De Luca e alla struttura regionale che ci ha costantemente seguito. Sappiamo di aver chiesto in alcuni momenti ingenti sacrifici ai nostri cittadini, ma siamo altrettanto consapevoli che adesso il risultato premia gli sforzi di tutti”.

Il primo cittadino nel suo intervento ha anche focalizzato l’attenzione sulla necessità di dotarsi di una nuova “legge urbanistica regionale, in maniera da facilitare il corretto investimento dei prossimi fondi europei e allo stesso tempo aiutare i nostri imprenditori a tornare nuovamente ad investire sui nostri territori”.

Gli fa eco l’assessore ai Lavori pubblici, Luigi Mele: “Mi sento in primis – sottolinea – di dire grazie al lavoro compiuto dagli uffici preposti, lavoro senza il quale questo risultato sarebbe stato impossibile da ottenere. Ora, freschi di questo importante traguardo, siamo pronti a tuffarci in una nuova sfida, quella legata ai fondi Più Europa 2015-2020. Allo stesso tempo, contiamo di migliorare la già proficua sinergia venutasi a creare con la struttura regionale, che tanto ha supportato il lavoro da noi compiuto in questi mesi”.