“Questa Turris ci sta facendo divertire”. È raggiante in volto il presidente Colantonio (nella foto) che nel dopo partita con il Gela aggiunge: “Eravamo partiti male, ma adesso mi sembra che abbiamo il giusto motore per andare avanti settimana per settimana. Anche con il Gela è arrivata una bella vittoria, insomma ho poco da dire…”, conclude sorridendo. La Turris vince e diverte, ma la distanza dalla vetta resta di sei punti: “Il Bari è una grande squadra, continua a vincere come sta facendo la Turris – commenta il presidente-. Se avessimo avuto qualche sfortuna in meno, come i due punti di penalizzazione, avremmo potuto avere qualche chance in più. Ma noi andiamo avanti settimana per settimana, dobbiamo continuare a vincere e a fare le prestazioni che stiamo facendo e alla fine tireremo i conti. Se il Bari vince è giusto che si aggiudichi il campionato…”. Poltroncine al centro della tribuna e la foto di un bus personalizzato (circolato sui social) le nuove iniziative del numero uno corallino che sulla seconda tiene a specificare: “Quello che avete visto è il bus che ho immaginato e che ho dato già mandato di realizzare, ma al momento è solo un progetto. Ogni cosa deve arrivare a suo tempo. Stiamo costruendo qualcosa di importante e quando si costruisce qualcosa di importante si mette un tassello alla volta”. Soddisfatto anche il tecnico Fabiano che commenta così la gara con il Gela: “Primo tempo eccezionale, di altre categorie. Sia la Turris sia il Gela hanno espresso un grande gioco, forse qualcosa in più noi, ma loro si difendevano bene e ripartivano in velocità. È stata un’ottima Turris che ha condotto il gioco e che ha subìto solo qualche ripartenza vista anche la qualità degli avversari”. La capacità di colpire al momento giusto sembra essere l’arma migliore di questa Turris: “Questa squadra ha mentalità – commenta Fabiano-, non si accontenta, gioca sempre e questo succede perché ho un gruppo di giocatori importanti, ma soprattutto di uomini importanti. Mi ritengo fortunato”. Un 5-1 spettacolare che sicuramente avrà gradito anche Zdeněk Zeman, presente in tribuna per assistere al match (il figlio Karel è l’allenatore del Gela): “Zeman? Mi porta bene. Venne a vedere una mia partita e vincemmo due a zero. Ogni volta che c’è lui vinco sempre. È stato un onore per noi averlo ospite al “Liguori””. La Turris intanto ha annunciato movimenti di mercato in uscita: Roghi, dopo il rientro dal prestito dalla Puteolana, è stato ceduto in via definitiva alla Scafatese; Signorelli passa all’Albanova, in Eccellenza; l’esterno basso Marotta ceduto al Pomigliano; gli attaccanti Francesco Battipaglia (2001) e Michele Borriello (1999) ed il difensore Abramo Lauro (2001) in prestito alla Torrese (Promozione).

Andrea Liguoro