Tira un sospiro di sollievo il sindaco Ciro Borriello. Approvato, infatti, nella seduta del consiglio comunale di martedì 30 giugno, dalla sola maggioranza, il Bilancio preventivo 2015, non senza momenti di tensione, tali da ritardare l’inizio dei lavori di ben quattro ore rispetto all’orario di convocazione.

Così, dopo il rinvio della trattazione del primo punto all’ordine del giorno, proposto dal primo cittadino, sull’ospedale Maresca, a seguito degli interventi di diversi esponenti dell’opposizione, si è proceduto all’approvazione del Bilancio. 

Due le noti dolenti: aumento dell’IRPEF dello 0.50 fino al massimo imponibile ed aumento dell’IMU sulla seconda abitazione. Ciò si tradurrà, in concreto, per i cittadini in un esborso di circa sei milioni di euro.

PARTE 1

PARTE 2

PARTE 3