Continua la crisi rifiuti in tutto il vesuviano, a Torre del Greco la raccolta procede a singhiozzo

211
  • serigraph
  • Faiella
  • un click per il sarno
  • Lavela
  • Santa Maria la bruna
  • Miramare
  • tvcity promo

Un altro week end è passato e le criticità sul fronte rifiuti non sono state ancora risolte.

“In questi giorni stiamo registrando una nuova criticità in materie di igiene urbana che riguarda non solo le nostre città, ma l’intera area metropolitana”, le ultime dichiarazioni del sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba che ha parlato di “una questione non semplice”. “Stiamo lavorando in diretto e continuo contatto con Sapna”, ha assicurato il primo cittadino, “per individuare soluzioni concrete da dare a tutti i cittadini”. L’amministrazione sta proseguendo nell’operazione di progressiva cancellazione degli ecopunti, la scorsa settimana è stata la volta di via Scappi Novesca. Cresce però la preoccupazione della popolazione che sta vivendo enormi disagi.

Questa la situazione nell’area dei Molini Marzoli dove evidentemente il prelievo della spazzatura non è stato ancora effettuato. I cattivi odori raggiungono anche gli uffici comunali. E’ stata invece raccolta la montagna di rifiuti che da giorni invadeva l’ecopunto di via Litoranea. Come si vede nelle immagini, gli scarrabili sono stati svuotati mentre gli ingombranti continuano a formare una discarica a cielo aperto.

Pieni anche i cassoni in zona Sant’Antonio anche se la spazzatura non fuoriesce.

Resta ancora pessima la condizione dell’ex isola ecologica di viale Sardegna, adibita – come abbiamo denunciato la settimana scorsa – a discarica abusiva.

Un enorme serpentone di rifiuti si è formato dietro l’area delimitata dal nastro segnaletico e che di fatto dovrebbe essere interdetta. Qualcuno ha affisso un cartello indicando con il pennarello le sanzioni in caso di sversamento illecito.

Anche Boscoreale si prepara a subire gli effetti delle difficoltà connesse al conferimento dei rifiuti organici agli impianti di compostaggio. 

A tal riguardo il sindaco Antonio Diplomatico ha fatto appello alla cittadinanza “di osservare con il massimo rigore le regole di separazione dei rifiuti e di conferimento degli stessi, rispettando il calendario di raccolta”. A Pompei il comune ha comunicato alla cittadinanza che nei giorni mercoledì 3 luglio e venerdì 5 luglio “non è assicurata la raccolta dell’umido”, invitando quindi a non conferire questa tipologia di rifiuto “fino a nuova comunicazione”.