I carabinieri del nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale (nipaf) e della stazione carabinieri forestali di Roccarainola hanno ispezionato l’area -su via Sarno- in uso ad una ditta di trattamento e stoccaggio rifiuti.

Quando i militari sono entrati nel sito era appena arrivato un camion carico di plastica; altra era già stata trasformata in balle, trovate stoccate illecitamente a terra.

Nell’area, vasta circa 6mila metri quadrati, erano accatastati abusivamente altri rifiuti: carta, scarti edili, rifiuti ferrosi ed elettrodomestici.

I carabinieri forestali hanno proceduto a verificare le autorizzazioni rilasciate alla ditta dalle autorità competenti.

È risultata mancante quella per lo stoccaggio di rifiuti speciali.

Sono stati quindi denunciati per stoccaggio illecito di rifiuti speciali il legale rappresentante, un 42enne del luogo nonché l’amministratore unico e l’autista dell’autocarro, di 54 e 45 anni, entrambi di Caivano.

L’area e il mezzo sono stati sottoposti a sequestro.