Da discarica a parco verde, sogno di rinascita per l’area a ridosso di via Circumvallazione

240

Da discarica a cielo aperto a parco verde della città. E’ l’idea dell’Università Verde per dare nuova vita all’area mercatale a ridosso di via Circumvallazione a Torre del Greco.

Da anni l’associazione torrese denuncia il degrado della zona. Sversamenti illeciti di rifiuti – non solo nell’area adibita ad ecopunto – ma in tutti i piazzali che affiancano l’istituto comprensivo Sauro-Morelli. “E’ uno spazio pubblico vergognosamente abbandonato al degrado e all’incuria, un luogo sottratto a ogni controllo, dove si sversano abusivamente rifiuti di ogni genere”, la denuncia dell’Università Verde che domani pomeriggio presso la Sala dell’Istituto dell’Addolorata di via Comizi presenterà un progetto di riqualificazione della zona redatto dall’archittetto Rosalinda Pinto. Questa mattina siamo stati con le nostre telecamere nella zona da tempo al centro di denunce e segnalazioni da parte dell’associazione.
Ecco le condizioni in cui attualmente versa. A partire dall’ex isola ecologica che versa in condizioni a dir poco disastrose. Montagne di rifiuti e sporcizia ovunque rendono l’area invivibile. Lo spazzamento è del tutto assente come testimonia la presenza di cartacce e residui di ogni tipo i marciapiedi. Fino ad arrivare al piazzale nella parte alta diventato deposito di sacchetti e spesso anche di scarti di lavorazioni edilizie. A completare il quadro erbacce e vegetazione incolta e maleodorante. Il progetto dell’Università Verde mira sia a una radicale bonifica sia alla trasformazione della zona in un parco verde fruibile dalla cittadinanza.

Vittoria Di Matteo