Dai ritardi del Ministero e della Capitaneria nella comunicazione degli equipaggi alla violazione da parte degli armatori della Legge Cociancich.

Questi i punti evidenziati in una lunga intervista con il segretario nazionale della Federmar-Cisal, Alessandro Pico. Un’analisi puntuale sulla situazione attuale dopo l’entrata in vigore della legge lo scorso 11 giugno.