Deiulemar, domani udienza in Cassazione. Si attende il verdetto per gli armatori

289
  • Faiella
  • Miramare
  • un click per il sarno
  • Lavela
  • tvcity promo
  • Santa Maria la bruna
  • serigraph

Bus con gli obbligazionisti in partenza all’alba alla volta della Capitale. Solidarietà dei commercianti torresi in città in corrispondenza dell’inizio dell’udienza. Domani – venerdì 17 maggio – approderà in Cassazione il procedimento penale relativo al fallimento della Deiulemar compagnia di navigazione. Quel crac mise in ginocchio la città a livello economico e travolse migliaia di risparmiatori dell’area vesuviana. Tre i pullman organizzati: “Uno sarà però riempito solo virtualmente per tutti i risparmiatori che hanno partecipato alle battaglie sul territorio ma deceduti nel corso di questi anni e che quindi non potranno assistere all’ultimo capitolo penale di questa vicenda”. A sette anni dal fallimento da oltre 700 milioni di euro, si arriverà così all’ultimo atto del processo penale che interessa cinque armatori. Nel 2012 lo choc con la scoperta dei bond cartastraccia emessi dalla Deiulemar e in cui avevano investito oltre 13 mila famiglie. Da allora la trafila giudiziaria che si muove su più fronti. Nel 2017 il processo di secondo grado che portò a una riduzione delle pene per gli armatori. In appello per Pasquale e Angelo Della Gatta la condanna è stata di 11 anni e 8 mesi. Per la sorella Micaela 5 anni e 4 mesi, così come per Giovanna Iuliano. Per Giuseppe Lembo la condanna più dura. A 13 anni di reclusione. Tutti avevano deciso di ricorrere in Cassazione. I Supremi Giudici domani decideranno così le loro sorti.